Pagine

martedì 15 marzo 2016

Lavori duri

E' risaputo che quello del croupier al tavolo del poker è un lavoro in cui ti fai un mazzo così.

13 commenti:

  1. un amico di un mio figlio fa proprio quel lavoro.
    anche la sua morosa fa quel lavoro.
    si sono conosciuti sul tavolo da poker.
    adesso però la morosa l'ha mollato e allora mio figlio spera che lui molli quel lavoro, che è lavoro un po' del cavolo.

    RispondiElimina
  2. Boh ... Mi informo poi ti faccio sapere ...

    RispondiElimina
  3. Chiesto a mio figlio.
    Lei non lavora più lì.
    "e dove lavora?"
    "non lavora"
    "e come fa a vivere?"
    "boh, pare che giochi a poker on line e qualche volta vinca"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa è che immaginavi, di preciso?
      E come facevi a immaginarlo?

      Elimina
    2. Mah, così, ultimamente so che alcuni giovani si buttano sui giochi d'azzardo on-line.

      Elimina
  4. Risposte
    1. Grazie, auguri anche a te Silviuzza.

      Elimina
  5. Battuta spiritosa che possiamo capire solo noi italiani.
    Sai quante volte, in questi casi,ho pensato alla nullità di una traduzione e a quanti viceversa ci possono essere! Un amico si divertiva a tradurre in inglese certi nostri modi di dire ed era molto divertente ciò che ne sortiva.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, anche tradurre letteralmente dall'inglese è sempre divertente. Un bravo traduttore comunque saprebbe rendere la stessa battuta divertente anche in un altra lingua, magari stravolgendola un po'.

      Elimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.