Pagine

lunedì 15 ottobre 2018

Libri pubblicati senza avvertire prima - ESSERE BRUTTI IN MODO ETICO

ESSERE BRUTTI IN MODO ETICO
Igor Mirandolini
Depression Editore
Un pratico manuale che aiuta i brutti ad esserlo in modo non irritante e soprattutto senza offendere la morale comune.
All'interno il pratico specchio e l'appendice con le istruzioni per capire a che livello di bruttezza siamo arrivati e quanto è etico che ci si faccia vedere in giro in queste condizioni.

giovedì 4 ottobre 2018

Un altro dei miei sogni

Un altro dei miei sogni nel cassetto è quello dell'Agenzia delle Entrate  che viene a farmi un accertamento e mi dicono che col reddito che dichiaro è impossibile che posso permettermi una Fiat Punto che un giorno sì e uno no è dal meccanico, e che solo uno che non esce mai, che non va mai in vacanza e che insomma non ha una vita sociale potrebbe.
A quel punto dico di non aver mai trovato uno straccio di morosa, per cui si aggiusta tutto.

lunedì 1 ottobre 2018

Uno dei miei sogni

Uno dei miei sogni è sempre stato quello che una notte mi rubano la macchina e la usano come auto-ariete per sfondare la vetrina di un esercizio commerciale per poi svaligiarlo. Coi carabinieri che vengono a suonarmi alle 6 del mattino per portarmi in caserma.
Poi finisce tutto per il meglio perché il gatto del vicino, che ha visto tutto, rilascia una dichiarazione che mi scagiona.

sabato 8 settembre 2018

100 metri piani col dubbio

Molti atleti, ori olimpici nei 100 metri piani, hanno rivelato che sui blocchi di partenza gli veniva il dubbio di aver lasciato aperto il gas in cucina. 

sabato 1 settembre 2018

Per far fronte alla stagione fredda

La mia gatta d'estate mangia poco e niente e diventa magrissima. Adesso che comincia a fare più fresco, forse per via di un istinto primordiale che la spinge a metter su ciccia per affrontare la stagione fredda, mangia come un orso.

Io, uguale.

venerdì 31 agosto 2018

Quando esco con gli amici

Mia madre quando dico che esco con degli amici chiede sempre: drogati? 
E io: sì!
Per una sua logica se dico no può essere che mento.
Ultimamente rispondo: non tutti.

P.s.: non è vero, non mi chiede niente perché sa di avere un figlio con la testa sulle spalle.

venerdì 24 agosto 2018

Per ricordarmi dov'ero

Il tuo profumo dentro quei giorni.
Una replica di te nei miei pensieri.
La stessa storia che si ripete: desiderare una persona che non si può avere, desiderarla di più perché non la si può avere.
La solita sconfitta: è troppo tardi, restare soli.
Gli alti, i bassi, trattenersi, dissimulare, piangersi addosso.
Ma c'è un'anomalia nell'anomalia, che è come un frattale: tu mi cerchi, ti preoccupi, anche quando mi convinco di no, d'improvviso tu ci sei.
Io, se provo ad essere anche solo un decimo di ciò che sei, divento migliore.
Io se provo a riprodurre la luce che hai dentro, non solo la rifletto, ma ne divento portatore.
La mente lucida vede solo i problemi ma il subconscio conosce tutte le soluzioni.

sabato 21 luglio 2018

Lo spicchio di Luna

Quando sei innamorato fisso di una e vedi il cielo con dei colori molto belli e uno spicchio di Luna che incanta ma provi a fare una foto da mandarle col cellulare e d'improvviso ti rendi conto di quanto sia importante la capacità dei telefonini di fare delle foto decenti che tante pubblicità da te sempre criticate mettono in rilievo.

domenica 8 luglio 2018

Gente in vacanza

Seduto al tavolino di un bar all'aperto su una via con continuo andirivieni di gente in vacanza è impossibile non notare che ogni 20 massimo 30 individui c'è un bambino che piange, ha appena finito di piangere o sta per mettersi a piangere.

martedì 5 giugno 2018

Mi piace dormire con le finestre aperte.

Mi piace dormire con le finestre aperte.
Fa già talmente caldo che manca anche il freschetto che in genere la mattina in questa stagione mi farebbe alzare per chiuderle.
Mi piace dormire con le finestre aperte, ma non sto dormendo e le finestre non sono proprio spalancate. Qui dalle mie parti si dice "con le ante in croce" ossia come se prima di chiuderle ci si fermasse e le si lasciasse aperte a formare un angolo poco più largo di 90 gradi e così le si bloccasse.
Mi piace sentire l'arietta entrare.
Con una porzione di lenzuolo mi copro solo pancia e zona lombare.
La zanzariera è abbassata, il cordoncino attorcigliato all'anello di chiusura del vetro, giusto per evitare che da fuori qualcuno la possa aprire.
Ma tanto sono al primo piano.