Pagine

martedì 11 luglio 2017

La raccolta del melone

L'altro giorno dal barbiere dicevano che quei calciatori che pretendono contratti stratosferici andrebbero mandati a raccogliere i meloni. Per me sarebbe bello, perché poi si portano dietro i loro bei procuratori che si mettono a trattare sull'ingaggio e magari salta fuori qualche fuori classe che prende i suoi bei 20 milioni annui perché raccoglie quaranta meloni al minuto con uno stile che c'è da restare incantati.
Il top sarebbe far diventare la raccolta stagionale del melone sport nazionale e portare le melonaie direttamente dentro gli stadi.

lunedì 10 luglio 2017

Il rapinatore con le scarpe antinfortunistiche

Ci sarebbe anche la storia di quello che faceva le rapine in banca con le scarpe antinfortunistiche. Aveva deciso così perché durante una rapina gli era caduta una cassetta di sicurezza sul piede ed essendosi rotto l'alluce non era potuto andare all'ospedale perché aveva paura di essere identificato dato che tutti in banca avevano notato il suo infortunio (e dopo che se n'era andato ne avevano anche riso) e di sicuro l'avrebbero raccontato alle forze dell'ordine. E anche sul lavoro poi non aveva potuto dire niente. Il dito comunque gli era guarito bene ma per non rischiare da quel giorno aveva cominciato a mettere su sempre le scarpe con la punta rinforzata. Il problema è che quel tipo di scarpe lì le fa solo una certa ditta con il marchio ben riconoscibile che dalle riprese delle telecamere si vede benissimo, per cui basta contattare la ditta e farsi dare una lista di tutte le ditte che hanno ordinato quel tipo di scarpe, chiamarle e farsi dare i nomi di tutti quelli che non erano al lavoro nei giorni delle rapine. Di questi si verifica la struttura fisica in base alle riprese e salta fuori che il rapinatore è mio zio.
E invece lui dice che quelle scarpe lì non ce le ha più perché gliele hanno rubate anni fa e ha anche sporto regolare denuncia.
Per cui non lo prenderanno mai.

domenica 9 luglio 2017

Una ragazzina che lavora alla cassa di un piccolo supermercato mi svolta la giornata

Una ragazzina che lavora alla cassa di un piccolo supermercato mi svolta la giornata: i ragazzini che pagano prima di me, non so se per far colpo su di lei o altro, non vogliono il resto, quello che paga prima di me addirittura paga i 2 o 3 euro di spesa e dice "tieni il resto!" e scappa.
"Non hanno neanche il tempo di aspettare il resto..." dice la ragazzina cassiera rivolta a me.
"Mi sa che è perché i soldi non sono i loro" rispondo io sottointendendo che sono quelli dei loro genitori.
"Sì, mi sa che non hanno mai lavorato un giorno in vita loro" dice sorridendo lei che dimostra 16 anni e probabilmente lavora l'estate per mettersi da parte qualche soldino.
Io il resto me lo prendo e la saluto.
Ne esco un po' alleggerito, sarà stata una cosa banalissima ma mi ha divertito, ero andato sul lago a fare un girettino per distrarmi dai miei problemi, e questa piccola cosa un po' mi dà sollievo.
Peccato che poi sono rimasto con l'auto in panne, con tanto di fumo preoccupante che usciva dal cofano.
Fortunatamente dopo che mi sono fermato a chiamare il carrattrezzi il fumo pian piano è cessato, ma comunque adesso sono più agitato di prima.

mercoledì 5 luglio 2017

Il mostro di Firenze - Criminal Minds

Qualche sera fa stavo guardando in TV un episodio di Criminal MInds: Beyond Borders in cui una coppia di giovani statunitensi veniva uccisa dal Mostro di Firenze, tornato a colpire dopo tanti anni sempre a Firenze; per cui la sezione dell'FBI creata apposta per risolvere casi al di fuori delle loro frontiere veniva in Italia per occuparsi del caso.
Io mi son detto: questa non posso perdemela perché di sicuro questi qui risolvono il caso prima della fine della puntata.
Purtroppo dopo cinque minuti mi ero già addormentato sul divano, e mi sono svegliato che era già finito tutto. Qualcuno di voi l'ha visto?

domenica 11 giugno 2017

Banana 5

Non mi è mai capitato di dimenticarmi dove ho parcheggiato la macchina, ma a volte la paura che succeda è talmente grande che mi riduco così.


venerdì 2 giugno 2017