Pagine

domenica 11 marzo 2018

Un nuovo psicopompo

Mio zio è morto il giorno che Caronte, il traghettatore infernale, ha mollato il lavoro senza avvertire in ditta ed è scappato con tutti gli oboli raccolti dalle anime che si facevano traghettare. Per cui quando è arrivato sulla sponda dell'Acheronte non c'era nessuno che faceva quel bel mestiere lì, e vedendo che c'era da guadagnarci ha deciso subito di farlo lui. Adesso le anime le traghetta mio zio.

8 commenti:

  1. Ma è il papà di tuo cuGGino?

    RispondiElimina
  2. E' morto anche mio zio, il giorno prima però, sabato.
    Non ci ero affezionata tuttavia non credo sia andato all'inferno come il tuo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio fortunatamente era uno zio immaginario

      Elimina
  3. Si certo l'avevo capito :)
    Ma il titolo cosadiavolo significa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi stai dicendo che non sai cos'è uno psicopompo?
      A scuola partivano sempre delle risatine al solo nominarlo, ma altro non è che uno che accompagna le anime dei morti nell'oltretomba.

      Elimina
  4. E chi gli ha dato quel nome lì?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La parola "psicopompo" deriva dal greco psyche (anima) e pompós (colui che manda). [fonte: wikipedia]

      Elimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.

In più ho deciso di impostare la moderazione dei commenti.