Pagine

sabato 21 gennaio 2017

Il walkman nell'acquasantiera

Ricordo che sul libro di dottrina c'era questa storia che parlava di un ragazzo a cui in chiesa gli cade il walkman nell'acquasantiera e dopo ascoltando dalle cuffiette riesce a sentire quello che pensa la gente. Non so come finiva, la lesse la catechista che ci faceva dottrina. Eravamo in canonica, forse perché in oratorio non funzionava il riscaldamento. Seduti attorno al tavolo del soggiorno, avvolti da un piacevole tepore alla luce fioca di un lampadario. Che quasi ti veniva da chiederti: ma sta succedendo davvero?

Aggiornamento: ho trovato la storia completa qui.


10 commenti:

  1. Forse me sfugge più di qualcosa... il tepore del lampadario ad esempio, o se le parole del walkman dopo il tuffo in acquasantiera erano di Madonna...

    RispondiElimina
  2. Oh, i miracoli. Esistono, altroché se esistono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne dubito, se avessi letto quella storia in un fumetto non avrei fatto una piega, ma in un contesto come quello mi sembrava un po' blasfema.

      Elimina
  3. Io non so se mi piacerebbe poter sapere cosa gli altri pensano, soprattutto sulla sottoscritta. Forse mi riempirei ancor più di insicurezze, non so! Se penso ai miei di pensieri a volte fan spavento e il pensiero che qualcuno gli possa sentire mi spaventa, perché delle volte la rabbia mi oscura il voler bene e delle altre la gioia mi cancella l'odio...Ma per fortuna queste storielle non esistono e Giorgio quando arriva a scuola viene salvato dalla benedizione di non poter sentire cosa pensano i suoi compagnetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io un walkman così lo venderei subito su e-bay.

      Elimina
  4. è il cosiddetto "miracolo dell'acquasantiera"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, e con il lettore mp3 funziona uguale?

      Elimina
  5. Ma finisce dolcissimamente! Ho quasi voglia di abbracciare mia madre!

    RispondiElimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.

In più ho deciso di impostare la moderazione dei commenti.