Pagine

mercoledì 25 novembre 2015

Primati che stanno male al centro commerciale

Da una ricerca è saltato fuori che in tutti i primati l'esemplare maschio accusa sintomi di malessere ogni volta che c'è da andare al centro commerciale con la morosa. In uno dei test lo scimpanzé maschio inventa mille scuse pur di non andare, che lui ci andrebbe anche, se si trattasse di starci cinque minuti, comprare un casco di banane, vedere se è uscito il nuovo gioco della Playstation e venir via. La scimpanzé femmina invece bisogna narcotizzarla, lei starebbe tutto il giorno nei negozi d'abbigliamento a comprar vestiti per compensare il fatto che il suo compagno la trascura.
Stessa cosa per il gorilla, il babbuino e l'orango; solo il macaco non ha fatto storie, ma solo perché doveva fare da palo a un amico che veniva a fare una rapina. 

martedì 24 novembre 2015

Spogliarellista senza fini di lucro

Da giovane ho fatto lo spogliarellista senza fini di lucro: mi spogliavo alle feste di laurea, dell'otto marzo e di addio al nubilato senza chiedere compenso. Essendo brutto mi tiravano gli ortaggi. Alcune donne senza autostima si innamoravano ma non dicevano niente per non farsi compatire, tutte le altre per evitare di rivivere il trauma dicevano che quella sera lì non c'erano, che erano rimaste a casa a guardare il grande fratello. 

sabato 21 novembre 2015

mercoledì 18 novembre 2015

L'uomo in bicicletta che vuole sfogarsi

L'uomo in bicicletta che ti attacca la pezza davanti al grande negozio di elettrodomestici: i più grandi imprenditori han cominciato così.
Il direttore del negozio gli ha detto che gli regala un televisore al plasma se si sposta davanti al negozio della concorrenza, ma lui ha detto che si trova bene lì.
Per il giovane che è venuto a valutare l'acquisto dell'ultimo modello di iPhone per non essere lasciato dalla morosa, e ha già deciso per il no, è destabilizzante trovarsi davanti uno sconosciuto che lo ferma per raccontargli i suoi problemi; per cui è facile che anche lui prenda la bicicletta e si metta a fermare la gente.
Per sfogarsi e non andare a spendere soldi dallo psicologo.

giovedì 12 novembre 2015

FIGC

In FIGC mi hanno scherzato perché ho chiesto di depenalizzare, anzi di più, incoraggiare il fallo di reazione nei campionati delle giovanili under10.
Il bambino che subisce il fallo deve imparare a reagire subito, perché nella vita quando subirà un torto non ci sarà l'arbitro da cui correre a lamentarsi; quello che commette il fallo invece deve capire che nella vita non è facile farla franca o cavarsela con un calcio di punizione contro, anzi,  è più facile rimediare due schiaffi.
I genitori che li vanno a vedere comunque andrebbero tenuti in gabbie separate, o al limite mettere un cecchino che spara dardi narcotizzanti ai più esagitati, anche nella vita di tutti i giorni.

martedì 10 novembre 2015

L'armadietto degli amari

Al lavoro abbiamo chiesto di mettere l'armadietto degli amari vicino alla macchinetta del caffè, il rischio di sbagliare i versamenti è troppo alto quando si ha una digestione in corso.
Quelli di Google ce l'hanno già.

lunedì 9 novembre 2015

Componimenti col telefonino 3

Sfruttando la funzione del telefonino che cerca di prevedere la prossima parola che si sta per scrivere, ed assecondandola, si può scrutare un po' nel proprio subconscio.

Congratulazioni, il coraggio di dirti che sei un seccaballe in modo diverso per la persona giusta è un capolavoro.

"Come va la vita?" è una cosa che mi distruggerà. Per quanto concerne il tuo annuncio immobiliare cerco lavoro come badante per il figlio del tempo. Se avete bisogno di un signore che, spacciandosi per il tecnico del suono, non si sia lamentato di essere stato abbastanza chiaro, ho la mimica facciale di un signore così.

Sto cercando di capire come si fa a mettersi in contatto con il presente, in quanto non ho mai imparato a conoscere le poche parole di una commessa.