Pagine

martedì 4 agosto 2015

Sudare ai concerti

Non vado ai concerti perché non so sudare. Nelle prime file ci vanno sempre quelli con la fascia in testa, la fronte bagnata che gronda e la maglietta fradicia; sono dei professionisti del sudore, tutti i liquidi li perdono in quella maniera lì, così non devono andare in bagno a metà concerto. Il giorno dopo hanno il livido dove si sono appoggiati contro la transenna, la transenna va cambiata perché diventa troppo scivolosa per via dei fluidi raccolti. Io sudo poco e in maniera asimmetrica, per cui anche da vedere sono brutto, i musicisti si distraggono e sbagliano le note, per cui vengo allontanato.
Poi di solito ai concerti c'è almeno uno degli spettatori che è lì perché vorrebbe assassinare il cantante, a volte è una sua ex, a volte un ammiratore respinto, a volte è uno che ha voluto farsi con lui un selfie che poi è venuto male e quando gli ha chiesto di rifarlo lui aveva le balle girate e ha detto di no.

15 commenti:

  1. Se non vuoi sudare potresti potare almeno!

    RispondiElimina
  2. Cioè volevo dire pogare ****

    RispondiElimina
  3. Cioè volevo dire pogare ****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ideale sarebbe pogare sudati così al momento dell'impatto scivoli via e si riduce l'attrito.

      Elimina
  4. sudai, non fare cosi', suda bravo! (cit. del mio amico Mauro)

    RispondiElimina
  5. io sudo benissimo invece, però non vado ai concerti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato, perché faresti bella figura.

      Elimina
  6. al primo concerto a cui sono sono stato (motorhead) mi sentivo un pò a disagio a causa del sudore mio ed altrui. Poi mi sono trovato appena dietro ad un capellone a petto nudo, il quale, facendo headbanging, mi lanciava continue spruzzate di sudore in faccia e sul petto.
    Dopo un pò non m'importava più. Terapia d'urto.
    Quando

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ha fatto lo stesso effetto il "quando" che hai lasciato a fine commento: disagio iniziale ma poi non mi è importato più. Alcuni al loro primo concerto quando parte la macchina del fumo sul palco scappano temendo sia un incendio.

      Elimina
    2. Io giuro che non so chi ha messo lì quel "quando".
      Di certo non io.

      Elimina
    3. insisto sulla teoria degli universi paralleli

      Elimina
  7. Il "quando" l'ha scritto Ben come inizio frase, poi ha modificato l'incipit e se ne è dimenticato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'avevo immaginato, ma volevo che lo ammettesse davanti a tutti.
      Tu come fai saperlo, eri con lui? :)

      Elimina
  8. Bill non può ricordarsene, si fa troppe canne.
    A parte le canne, però, è simpatico.

    RispondiElimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.