Pagine

venerdì 26 agosto 2011

E ALLA FINE VIENE A PIOVERE

L'estate sta finendo e un anno se ne va cantavano i Righeira molti anni or sono (1985). Io sono uno di quelli che sostengono che il vero capodanno cada (più o meno) il primo di settembre. Si ricomincia a lavorare, ad andare a scuola, i palinsesti radiofonici e televisivi aprono una nuova stagione, stessa cosa anche per i vari campionati sportivi. Le mie ferie estive, quelle due settimane e mezzo che prima di cominciare sembravano infinitamente lunghe sono invece volate e stanno già giungendo al termine. Sono stati giorni in cui il sole qui in pianura non ci ha dato tregua, e in questo momento, guarda caso, ha appena iniziato a piovere. Tutto sommato non è andata male, ho passato estati peggiori. Tornare in ufficio non mi entusiasma un granché, più che altro perché in quest'ultimo periodo ho preso altre abitudini, altri ritmi; ma non credo sarà un grosso problema il ritorno. Ciò che mi è mancato di più in quest'estate è stato il contatto umano, ma anche la pizza e il gelato che per via dei miei disturbi gastrici non ho potuto mangiare, e la birra che per le stesse ragioni non ho potuto bere, e anche correre dato che dopo 15 minuti mi veniva la nausea. Credevo mi sarei abbronzato di più, ma quest'anno il sole mi ha dato più fastidio del solito. E quindi... niente. 

2 commenti:

  1. Io capisco che l'estate è finita quando ricompaiono persone sparite per due mesi, telefonate, messaggi, paraculismi vari..come per magia tornano tutti! cmq concordo sul capodanno.

    RispondiElimina
  2. ...e non c'è nessuno che sta sveglio ad aspettare la mezzanotte del 31 (agosto) per brindare, scambiarsi gli auguri, fare il trenino ed esplodere fuochi d'artificio. Che tristezza...

    RispondiElimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.