Pagine

venerdì 5 giugno 2015

Radiografia di un cretino

LIFE LONG
ROAD BLOCKS
HIGH WALLS
TEARDROPS
NOTHING STANDS IN OUR WAY
BLOOD STAINED
STOCK CRASH
MISTAKES
HEART BREAKS
NOTHING STANDS IN OUR WAY
We fear nothing
we fear nothing
now that we’ve come so far
do you still remember our dreams
the need to have it all?
Don’t give up
I feel we are almost there

traduzione*:
BLOCCHI STRADALI
LUNGHI UNA VITA
ALTE MURA
LACRIME
NULLA STA IN PIEDI AL NOSTRO PASSAGGIO NIENTE CI PUÒ FERMARE
CROLLO AZIONARIO
MACCHIATO DI SANGUE
ERRORI
CUORI SPEZZATI
NULLA STA IN PIEDI AL NOSTRO PASSAGGIO NIENTE CI PUÒ FERMARE
Non abbiamo paura di nulla
Non abbiamo paura di nulla
Ora che siamo arrivati così lontano
Ricordi ancora i nostri sogni
Il bisogno di averli tutti?
Non arrenderti
Sento che ci siamo quasi.
(NOTHING STANDS IN OUR WAY - LACUNA COIL)


Questa lettera te la lascio nel mio blog, che tanto le mie e-mail non so mai se ti arrivano, se le leggi, se si perdono in buchi spaziotemporali, se le intercettano gli alieni che le catalogano e ne ridono o se son noiose a tal punto che si disintegrano prima di arrivarti.
Tu come stai? E’ una domanda retorica, che più o meno lo so come stai.
Ogni tanto ti penso, ad esempio quando qualche giorno fa mi stavo rivedendo un video dei Lacuna Coil, quello di “Nothing stands in our way” (“Nulla sta in piedi al nostro passaggio”*): nel video ci sono alcune scene pre-concerto con loro che si preparano e poi si esibiscono su un palco in un pomeriggio parecchio assolato.
La canzone poi a prenderla tra tante non è un granché però nell'inciso ripete “WE FEAR NOTHING - WE FEAR NOTHING” (NON ABBIAMO PAURA DI NULLA - NON ABBIAMO PAURA DI NULLA), ecco, e nel video in alcuni passaggi sono stati aggiunti alla musica i rumori del concerto e ad un certo punto, a circa 2 minuti dall'inizio, Cristina Scabbia (la cantante) in un momento in cui gira sul palco ma non canta, si rivolge alla telecamera che la segue e senza usare il microfono urla WE FEAR NOTHIIIIIING! che la voce si sente a malapena coperta dalla musica, però lì un brivido ti viene, quel “NON ABBIAMO PAURA DI NULLA” gridato in segno di sfida, che è anche un incitamento a non avere paura, un po’ come dire “non voglio avere paura e quindi urlo che non ho paura, che tutti gli ostacoli che troverò sul mio cammino non staranno in piedi al mio passaggio”. Boh, non so se ho reso bene l’idea, forse dovresti vedere il video, ma forse neanche così.
Di me ti dico solo che va più o meno tutto bene, certo sul lavoro corrono già voci che in autunno scenderà la mannaia su 100 esuberi, e comunque vada sarà dura, che essere lasciati a casa e trovare in fretta un altro lavoro sarebbe una bella impresa, se poi ci aggiungi che nei colloqui sono proprio un disastro. E poi so già che a stare a casa impazzirei. Ma non voglio annoiarti troppo con queste ciance, anzi la chiudo subito qui: stammi bene.

*aggiornamento del 06/06/2015: riguardo alla traduzione di "Nothing stands in our way" il cantante dei Lacuna Coil contattato a riguardo mi ha risposto: Ciao, potresti tradurlo come "niente ci puo' fermare", non e' letterale pero' il significato e' quello.
Quindi l'ho corretta.

8 commenti:

  1. in questa tua lettera-post nessun accenno alla morosa.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo scrivere qualcosa a riguardo ma poi ho tagliato corto per non annoiare troppo.

      Elimina
  2. credo che in quell'idioma inglese lo "stand" non vada tradotto in modo letterale (la tua traduzione sembra il motto di Attila), che il senso di "stand in somebody's way" sia "mettersi di mezzo, ostacolare il cammino di qualcuno", quindi "nessun ostacolo sul nostro cammino", o forse, più liberamente, "niente può fermarci".
    capisco i tuoi timori, ma quello che non capisco è, perchè "cretino"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulla traduzione ero abbastanza indeciso per cui ho scelto quella letterale che temevo fosse letta anche nell'accezione pessimistica "poveri noi, nulla resta in piedi al nostro passaggio", mi riservo comunque di contattare gli autori (che come saprai sono italiani) per chiedere lumi, ma è probabile che abbia ragione tu.
      Riguardo al cretino ho pensato che da una radiografia non si possa stabilire se uno sia un cretino a meno che non si sia rotto un osso che solo un cretino potrebbe rompersi.

      Elimina
    2. certo, un cretino ha più probabilità di rompersi le ossa (o gli ossi, trattandosi di un animale), ma 1 radiografia non basta comunque, ce ne vogliono molte di +.
      non hai considerato quelli che si sono infilati nel c**o oggetti che non escono +. in generale la foia rende tutti un po' cretini (seppur temporaneamente).
      poi distinguerei fra "fare il cretino" ed "essere un cretino".
      chi è cretino, non si riposa mai.
      e chi non fa mai il cretino, è un cretino.
      insomma hai dato una risposta evasiva alla mia domanda.

      Elimina
    3. Non è evasiva, è che mi sono dimenticato di chiarire che il cretino sono io che ho l'abitudine di scrivere (anche se solo saltuariamente) lettere a gente che non mi risponde. Comunque avevi ragione tu, Andrea Ferro (voce maschile dei Lacuna Coil) ha risposto alla mia domanda inoltrata tramite facebook, eccola:

      Ciao, potresti tradurlo come "niente ci puo' fermare", non e' letterale pero' il significato e' quello.

      Elimina
    4. non si è cretini solo perchè si manca un po' di fiducia in se stessi. anzi, in casi come il tuo è proprio troppo cervello che "stands in your way".
      fidati di uno che ha ragione in molte cose.

      Elimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.