Pagine

venerdì 28 dicembre 2012

A chi somiglio

Se carico l'immagine del mio profilo su google immagini, il primo risultato utile (ossia che non rimanda alla pagina del mio blog) è la foto di un veterano sopravvissuto a Pearl Harbor.

foto del mio profilo
sopravvissuto a Pearl Harbour (fonte: www.nctimes.com)

mercoledì 19 dicembre 2012

Calendario


Noi della banda del tombino anche quest'anno abbiamo deciso di fare il nostro bel calendario da vendere per beneficenza.

Le foto verranno scelte tra quelle scattate durante le nostre più belle azioni criminose:

- assalto al portavalori

  1. foto di noi in mezzo alla nebbia che simuliamo un incidente per bloccare il traffico
  2. foto di noi che con la minaccia delle armi costringiamo il furgone a fermarsi
  3. foto di noi stupiti, arrabbiati e imbarazzati: abbiamo fermato il furgone sbagliato, è quello dei surgelati!
  4. foto della banda al completo che carica l'auto di confezioni di minestrone
  5. foto della fuga con le mani prive di sensibilità



- furto penna di valore dall'ufficio del sindaco

  1. foto di noi nell'ufficio del primo cittadino momentaneamente assente (è in bagno)
  2. foto di uno di noi che spia dalla serratura del bagno e mima quello che vede: sindaco intento a fare il bisogno (quello grosso)
  3. foto di quello che spiava, svenuto all'improvviso per le esalazioni
  4. foto di gruppo di noi che trasciniamo fuori lo svenuto dimenticandoci della penna in oro massiccio che rimane in bella vista sul piano della scrivania


-rapina classica in banca:

  1. foto di noi con le armi in pugno e gli altri con le mani in alto
  2. foto di noi con le mani in alto e gli altri con le armi in pugno, per vedere se si nota la differenza
  3. foto di rito: io, cassiera e direttore sorridenti e con le mani a "V" davanti al caveau


-colpo notturno al bancomat

  1. foto di me che posiziono l'esplosivo
  2. foto dell'esplosione (eccessiva, ho messo troppa dinamite)
  3. foto di me in una farmacia di turno che chiedo una pomata per le ustioni e cerco di farmi cambiare alcune banconote ancora in fiamme


-bagarinaggio davanti alla Scala di Milano

  1. foto di gruppo con sosia di Giorgio Napolitano (o forse era proprio lui) che compra i nostri biglietti a metà prezzo, ci stringe la mano, ci ringrazia e ci fa i complimenti
  2. foto del sosia di G. Napolitano che allontanatosi rivende, a spettacolo già iniziato, i ns. biglietti a prezzo raddoppiato
  3. foto di noi che senza metterci d'accordo pensiamo "hai capito il fascino delle istituzioni? Quando vengono giù i Rolling Stones ci mettiamo a vendere i biglietti travestiti da Angela Merkel"


-truffa anziani a domicilio

  1. foto di me che cerco di convincere una vecchietta che sono un agente della guardia di finanza e che i soldi della sua pensione sono falsi
  2. foto del figlio (ex pugile) che mi rincorre giù dalle scale
  3. primo piano di me che sorrido con l'occhio gonfio e senza un dente 


-download illegale di brani musicali

  1. foto di noi al buio davanti al monitor acceso di un PC che ci strofiniamo le mani guardinghi
  2. foto del più furbo (io) che armeggia alla tastiera senza sapere bene cosa sta facendo
  3. foto di noi che violiamo involontariamente il sito del pentagono e da lì scarichiamo gli mp3 più belli
  4. foto di noi che usciamo dalla scuola elementare in cui ci siamo introdotti per accedere al PC
  5. foto di noi che mangiamo alcune merendine (tegolini, crostatine, flauti del mulino bianco) trovati sotto alcuni banchi


-al cinema senza pagare

  1. foto di noi che entriamo nel cinema senza pagare grazie ad un complice che da dentro ci tiene aperta la porta dell'uscita di sicurezza
  2. foto di noi che usciamo dopo due minuti perché il film è già ai titoli di coda, tra comprare i pop-corn, andare in bagno prima della proiezione, limonare con la propria ragazza e ronfare di brutto già sugli spot prefilm, il nostro complice si è dimenticato di venirci ad aprire prima
  3. foto di noi che rientriamo al cinema dall'ingresso principale
  4. foto di noi che dopo due minuti scappiamo fuori dal cinema con una sagoma in cartone di Daniel Craig


-truffa al concerto

  1. foto di noi che, prima che inizi il concerto, saliamo sul palco e suoniamo spacciandoci per i Negramaro
  2. foto dei fan inferociti che ci vorrebbero fucilare
  3. foto di noi che veniamo trascinati via dalla security
  4. foto di Giuliano Sangiorgi che dallo spavento perde la voce per un quarto d'ora
  5. foto di me che mostro la tasca piena di plettri rubati nella confusione


-truffa dei calendari in beneficenza

  1. foto di noi intenti a vendere calendari per beneficenza nel parcheggio di un centro commerciale
  2. foto di noi che spendiamo tutto il ricavato (10,50 euro) in torrone
  3. foto del solito (io) che dice che il prossimo anno non lo facciamo più perché anche stavolta, tra foto e stampe, ci abbiamo smenato un capitale 

giovedì 13 dicembre 2012

La posta

Sono addetto allo smistamento delle posta.
Quando in ditta arriva un curriculum fatto bene, con tanto di foto di ragazza carina, non mi metto lì ad annotarmi il suo cellulare, fare quelle cose lì è reato!
Faccio di peggio, mando a memoria l'indirizzo e le recapito a casa un volantino formato A4 con sopra un primissimo piano del mio faccione e la scritta "non hai il fidanzato o ce l'hai ma vuoi cambiarlo? Chiama questo numero: 338-xxxxxxx (risponderà il faccione qui riprodotto)".
Lei non può mica risalire al fatto che qualcuno ha preso l'indirizzo messo nel curriculum, al massimo pensa che sono un pirla che ha mandato volantini a tutto il paese.
Poi se chiama sta a me inventare una storia plausibile per giustificare perché la sua vicina nubile non l'abbia ricevuto.

giovedì 6 dicembre 2012

30 denari

Il primo a indossare una calza in testa durante una rapina è stato Giuda Iscariota nel 7 a.C., la rapina finì male e venne preso a cinghiate da alcuni centurioni romani, molti lo scherzano ancora oggi.
Eppure tale capo d'abbigliamento viene ancora utilizzato per travisarsi il viso durante gli assalti agli istituti di credito. Le forze dell'ordine sono in possesso di sofisticati strumenti che, partendo dall'immagine della faccia schiacciata dall'indumento femminile, riescono a ricostruire il volto del malvivente, ma, o non li sanno usare, o l'impiego di tale tecnologia (aliena) comporta un eccessivo spreco di risorse energetiche tale da renderlo economicamente poco conveniente. Alle banche poi non interessa conoscere il volto del delinquente,  a loro basta avere una copia della denuncia da presentare all'assicurazione per farsi rimborsare. Le assicurazioni poi non fanno tante storie e rimborsano, come mai? Se controlli scopri che nel loro organigramma c'è un reparto "furti e rapine" che spende un patrimonio in autoreggenti.

mercoledì 5 dicembre 2012

Sexy Shop

Alla fine mi son deciso: ho comprato una bambolona gonfiabile.
Da una settimana, ogni sera, la gonfio, la vesto e la porto davanti al municipio, lì la bacio in macchina per mezzora abbondante.
Com'era facile da prevedere, in paese si è già sparsa la voce che ho la fidanzata.
Risultato: mia mamma ha smesso di stirarmi le camicie e si è iscritta a un corso di pugilato.

Il bambolone, messo in posa davanti all'uscio di casa con indosso tuta mimetica, cartucciera a tracolla e fucile spianato, tiene lontano i ladri.