Pagine

sabato 17 dicembre 2011

L'INSISTENZA DI UN BABBO NATALE

Ah, fosse facile scrivere un post quanto trovare un nuovo layout al blog!
Il fatto è che non trovo ispirazione, buio totale, nemmeno quel lumicino che di tanto in tanto giusto quelle due righe me le fa anche scrivere. Non che sia un periodo particolarmente brutto. Poco entusiasmo, tutto qui. Ecco, sì, mi manca la voglia più degli argomenti.

Intanto Babbo Natale continua a mandarmi mail con allegati un po' sconci, un po' sciocchi, un po' divertenti. Io a Babbo Natale non ci credo, così gli ho risposto schiettamente "Caro Sig. Babbo Natale, io a Lei non ci credo, La prego di smettere di intasarmi la casella della posta elettronica con le Sue sciocchezzuole. Cordialmente."
Lui non molla, continua a inviarmi roba tipo il filmino del pinguino che fa marameo all'orca assassina, quello del neonato che cade da in cima l'Empire State Building e rimbalza cadendo incolume nel carrello della spesa di un senzatetto, la foto del tizio che si è fatto tatuare le strisce pedonali sulle natiche, oppure la vignetta in cui viene svelato che le sue renne volano grazie alla propulsione delle proprie puzzette. Ho provato a segnalarlo come spam ma evidentemente grazie a qualche suo potere magico riesce a eludere il filtro anti-spamming, al che mi trovo costretto a inviargli una mail con in allegato scansione della letterina scritta di mio pugno con la lista dei regali che desidero ricevere; credo infatti che funzioni così: se non riceve un numero prestabilito di letterine non gli pagano lo stipendio.

8 commenti:

  1. ricordati che anche se tu non credi in Babbo Natale,
    Babbo Natale crede in te

    RispondiElimina
  2. Io credo che Babbo Natale stia cedendo un quinto del proprio stipendio ad una qualche finanziaria.

    RispondiElimina
  3. @Misspepitaletitsnow@20 dicembre 2011 08:53

    Babbo Natale è passato dalla mia scrivania ieri sera...mi ha lasciato i Lindt, che a me fanno un po' schifo...se lo senti ancora puoi dirgli che si poteva risparmiare la strada...

    NB: ho letto il tuo post in 2 minuti e sono stata altri 5 a fissare le palline di neve sullo schermo...tu sarai il responsabile della mia poca produttività di oggi...ecco...

    RispondiElimina
  4. Quella dei Lindt credo sia un'altra delle sue trovate per ricordarti di inviargli la letterina, evidentemente non ha ancora raggiunto il numero minimo che gli garantisca lo stipendio. Per quanto riguarda la neve potresti confermarmi se anche tu la vedi scendere inizialmente forte e invece sempre più lenta? Nei commenti poi si blocca!

    RispondiElimina
  5. Misspepita let it snow slowly...21 dicembre 2011 09:59

    Forte o piano non saprei dire...però nei commenti si blocca ma pensavo fosse per via del mio PC che va carbonella e la scioglie...

    RispondiElimina
  6. guarda, non parlarmi di PC lenti, il mio va avanti a spinta, ha più processi aperti di Berlusconi!

    P.S.: se ti interessa il codice per far nevicare nel tuo blog dimmelo che te lo giro.

    RispondiElimina
  7. Troppo complicato...vengo a vederla qui la neve!

    RispondiElimina
  8. Se sono riuscito a inserirlo io vuol dire che tanto complicato non è. Si tratta di neve che non "attacca" quindi vieni pure quando vuoi, non sono obbligatorie le catene da neve a bordo.

    RispondiElimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.