Pagine

giovedì 10 novembre 2011

IN FILA

Ahimé, non posso obbligare nessuno ad amarmi, e anche se potessi non lo farei. Se si potesse comprare l'amore non lo comprerei, ma resterei in attesa che qualcuno lo venisse a comprare da me.

(Attenzione! Per quanto possa sembrare difficile da credere, nessun congiuntivo o condizionale è stato maltrattato durante il componimento del succitato pensiero)

Nessun commento:

Posta un commento

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.

In più ho deciso di impostare la moderazione dei commenti.