Pagine

lunedì 28 maggio 2018

Discorsi da supermarket

Mentre attendo il mio turno alle casse del supermercato ascolto un signore sulla sessantina che racconta a una signora di pari età che un giorno suo figlio, stanco di sentire i genitori litigare continuamente perché il padre non si decideva a farsi vedere da un cardiologo, ha ammonito sua madre con un “mamma, hai rotto i santissimi!” per poi rivolgere al padre un “e comunque non ti costerebbe nulla farti visitare!!!”.
Per farla breve, il signore ha deciso di farsi visitare, seppur poco convinto, tanto che quando il cardiologo gli ha chiesto qual era il suo problema lui ha risposto “lo chieda a lei...” indicando la moglie che lo aveva accompagnato.
Il medico lo visita e gli dice “bene, venga domani che facciamo la prova sotto sforzo”. Il giorno dopo fa il test che in genere dura una ventina di minuti e dopo 10 minuti il dottore lo interrompe dicendo “molto bene, ho capito tutto, adesso le dico cos'ha” e poi aggiunge “lei non sta male... di più!” per cui lo ricoverano subito e lo operano. Adesso sta bene, deve stare un po' attento all'alimentazione e camminare più spesso.
Io storie di questo tipo, che uno non si sente niente ma accidentalmente gli scoprono una magagna e lo operano d'urgenza, ogni tanto ne sento e mi chiedo “ma siamo sicuri? Non è che lo specialista di turno, per un tornaconto personale, fa operare delle persone sane?”.
Va beh che comunque, sane o non sane, avranno sempre una bella storia da raccontare.

4 commenti:

  1. ho un amico che si fa fare un check-up completo al trimestre; che serva o meno, ha il numero di un sacco di infermiere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un po' ipocondriaco o ha qualche disturbo che lo giustifica?

      Elimina
  2. sì, può succedere, può anche succedere che ti propongano una falsa speranza per salvare la vita a una persona cara, con esami inutili, per poi chiederti con ansia di firmare il lauto rimborso regionale che serve a salvare l'ospedale in deficit

    RispondiElimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.

In più ho deciso di impostare la moderazione dei commenti.