Pagine

domenica 11 giugno 2017

Banana 5

Non mi è mai capitato di dimenticarmi dove ho parcheggiato la macchina, ma a volte la paura che succeda è talmente grande che mi riduco così.


venerdì 2 giugno 2017

domenica 28 maggio 2017

La piaga sociale degli anziani che vanno a ritirare la pensione in posta

L'altro giorno davanti alle poste c'era un giovane armato di pistola che rapinava le vecchiette.
Appena l'ho visto mi sono indignato tantissimo.


sabato 20 maggio 2017

VOLIM VAS!

Sulla parete posteriore un po' sporca e impolverata del semirimorchio di un camion targato Croazia che mi precedeva era stato scritto con le dita: VOLIM VAS!
Credevo fosse il classico LAVAMI che si usa da noi, e invece era un TI AMO!*



(*Non sono sicurissimo della traduzione)

giovedì 18 maggio 2017

L'airone con poca voglia di lavorare

Un giovane airone bianco dal ciglio della strada stava urlando all'agricoltore che arava il suo campo: "MA COSA ARI A FARE CHE POI IL RICAVATO DELLE COLTURE TE LO MANGIA FUORI TUTTO TUO FIGLIO?!".
L'agricoltore non si è accorto perché c'era troppo rumore ma io che sopraggiungevo in auto con i finestrini abbassati sì.


sabato 13 maggio 2017

Quando arriva l'inverno?

Oggi, passeggiando, incrocio un tizio seduto su una panchina che mi chiede: "mi scusi signore, ma quando arriva l'inverno?".
Io: "Eh..." rispondo interdetto senza fermarmi, pensando che stia scherzando o che sia un qualche abile sotterfugio per poi spillarmi dei soldi .
E lui: "no, perché io non me ne intendo..."
Io: "...eh..., mi sa che ci vorrà un po' di tempo" realizzando infine dalla sua espressione che probabilmente gli manca qualche rotella.

venerdì 12 maggio 2017

Lo stimolo della pipì che impedisce di seguire la trama

Il 90% degli uomini adulti prima di vedere un film si reca al bagno a fare quantomeno la pipì, il restante dieci per cento è troppo orgoglioso, vuoi perché è così di suo, vuoi perché è alla prima uscita con una ragazza e non vuole lasciarla sola se no gliela rubano. Le donne non si sa bene, comunque hanno una ritenzione idrica da far paura. Alcune hanno già visto il film in streaming, altre non assumono liquidi dal giorno prima.

venerdì 5 maggio 2017

I dipinti di Botero

Pochi lo sanno, ma le sue opere di notte gli svuotavano il frigorifero. Il pittore dal suo letto sentiva dei rumori in cucina ma faceva finta di niente, anche perché tenevano lontano i ladri, e comunque sapeva che in un corpo a corpo con loro avrebbe avuto la peggio.
Botero è uno dei miei artisti preferiti, tanto che lo vorrei come vicino di casa.




domenica 30 aprile 2017

Foto di classe

Nella foto di classe di quinta ragioneria si vede benissimo che ci stavamo tutti chiedendo se il fotografo avrebbe emesso regolare fattura.

mercoledì 26 aprile 2017

Posseduto?

Poi ci sarebbe quella del tizio mandato dall'esorcista perché era un po' seduto...


lunedì 24 aprile 2017

Moniga del Garda

No, stavo scherzando, non sono andato in vacanza nel mare Egeo, in realtà si trattava di Moniga del Garda.
Come potete vedere dal cartello ero in una spiaggia controllata, nel senso che non è una spiaggia che si lascia trascinare da facili entusiasmi: è discreta, e anche in momenti di grande euforia mantiene sempre un suo decoroso contegno.
Lì a sinistra i pedoni non possono passare perché se no si divertono troppo.

domenica 23 aprile 2017

Salutoni da Monighaikòs, meravigliosa isola del mare Egeo

Mi avevan spiegato che anche i casi più disperati su questa bellissima isola sono riusciti a trovare l'amore della loro vita, per cui son venuto subito.
Solo che adesso mi dicono che perché ciò avvenga c'è da eseguire dei rituali apotropaici tipo uscire la sera dopo il tramonto, bere intrugli misteriosi a base alcolica, danzare, recitare formule esoteriche all'indirizzo di belle ragazze (del luogo e non) e prodigarsi in altre assurde pratiche che mi hanno spiegato ma che non ho capito molto bene.
Insomma, a queste condizioni non ci sto.

La strada del circo

Molti che non trovano la morosa entro i 40 anni tentano la strada del circo.
Non sempre gli va bene.

mercoledì 19 aprile 2017

Tegame

L'altro giorno mi ferma per strada una ragazza bellissima che mi fa i complimenti per la forma del mio cranio.
Una testa fatta così bene non l'ha mai vista in vita sua.
Io ringrazio, ma quando comincia a insistere che vuole portarmi a casa sua per farne un calco in gesso dico che ho già venduto i diritti a un noto brand di pentolame che lo usa come misura per un tegamino antiaderente.
Però non è vero.

lunedì 10 aprile 2017

Il 10 aprile di vent'anni fa conseguivo la patente dopo aver superato l'esame di guida guidando con la portiera aperta!

Andò così: quella mattina fui io il primo a sostenere l'esame pratico di guida. Salimmo in auto: io al posto di guida, l'istruttore davanti sul lato passeggero e l'esaminatore dietro con altri due ragazzi che dovevano sostenere l'esame dopo di me.
Mi sistemai alla guida, regolai il sedile, misi la cintura, controllai gli specchietti e pronto ad immettermi nel traffico misi in moto; quindi attivai l'indicatore di direzione, ingranai la marcia e con la dovuta accortezza mi inserii sulla statale nella direzione che mi era stata data dall'esaminatore.
Tutto come da manuale, se nonché, forse per via della luce eccessiva dovuta ad una mattina parecchio assolata, non mi accorsi della piccola spia che segnalava una portiera aperta. Ora, non è che la portiera fosse spalancata, semplicemente non era stata chiusa bene. Avevo percorso poco meno di 200 metri quando la notai e realizzai che ormai era troppo tardi: se avessi fatto notare la cosa sarei stato bocciato, se se ne fosse accorto l'esaminatore sarei stato bocciato. Non rimaneva altro da fare che far finta di nulla. Sudai freddo per qualche istante pensando che potesse essere un brutto tiro giocatomi dall'esaminatore che di proposito poteva aver chiuso male la portiera per vedere se me ne sarei accorto. Ma dato che non me lo fece notare subito scartai l'ipotesi.
Un po' di strada dritta, qualche svolta, un paio di manovre e la mia prova giunse al termine. L'esaminatore mi fece accostare per far passare alla guida un altro ragazzo e consegnarmi la patente, ma c'era un altro scoglio da superare, altri attimi d'ansia da patire. Infatti un altro momento fatale stava giungendo: cosa sarebbe successo se il ragazzo che aveva preso il mio posto alla guida si fosse accorto della spia che segnalava una portiera aperta e l'esaminatore avesse scoperto che si trattava di una delle due portiere non utilizzate per scambiarci di posto rivelando di fatto che quella portiera doveva risultare aperta anche mentre io ero alla guida?
Ma non successe.

domenica 26 marzo 2017

Assonanze

Al supermercato, nel reparto cereali per la prima colazione, un addetto ai prelievi del sangue esprime il suo disappunto: "non trovo l'avena!".

giovedì 23 marzo 2017

Un micino in edicola

In edicola ultimamente trovo sempre un gattino, seduto sui quotidiani che mi scruta o acciambellato in mezzo alle riviste a fare ron-ron.
Non ho voluto chiedere, ma mi sa che lo danno come allegato con la Gazzetta dello Sport.

mercoledì 22 marzo 2017

L'asse del WC

Da quando ho visto che nel bagno di un centro commerciale avevano messo i lucchetti alla carta igienica non sono stato più lo stesso. Uno di questi giorni vado e porto via l'asse del WC che è ancora bella.

sabato 18 marzo 2017

La macchina del tempo

La macchina per viaggiare nel tempo io l'ho già prenotata in concessionaria versando una bella caparra.
Però adesso mi viene il dubbio che fosse una truffa, perché radio, TV e giornali non hanno mai fatto pubblicità e quando chiamo per sentire se è arrivata risponde il segnale orario.

sabato 11 marzo 2017

CLICCA QUI

In rete ogni tanto mi capita di trovare certe immagini pubblicitarie volte ad attirare click con frasi in cui si sostiene che medici specialisti, o oltre figure professionali importanti, si sono arrabbiati moltissimo perché è stato scoperto un rimedio che rende inutile la loro pratica, ad esempio: foto di una pianta strana con la scritta I DIETOLOGI SI SONO ARRABBIATI TANTISSIMO, SCOPERTA LA PIANTA CHE FA PERDERE PESO SENZA SACRIFICI.

Per cui ne ho inventata qualcuna anch'io:

Gli scienziati si sono inviperiti tantissimo, scoperto manufatto alieno che spiega tutti i perché e i percome dell'universo.
Ai salumieri sono girati i santissimi tantissimo, scoperto il metodo per ricavare pancetta dalla propria pancetta in 4 facili mosse.
Gli autoferrotranvieri si sono presi male tantissimo, trovato il modo di teletrasportarsi con la forza del pensiero quando c'è sciopero.
I cartomanti sono andati fuori dai gangheri tantissimo, identificato il principio che manda fuori uso il gene dei creduloni.
I fagiani sono andati fuori dalla grazia di dio tantissimo, inventato il fagiano di soia più buono dell'originale.
Alle suocere sono venuti i cinque minuti tantissimo, rivelato l'espediente per mettere in scacco la loro curiosaggine.
Agli idioti è andato il sangue alla testa tantissimo, rivelato il modo per fargli andare veramente il sangue alla testa tantissimo.
I comici si sono inferociti tantissimo, scoperto il dito che fa ridere solo a guardarlo.
Gli arrabbiati si sono arrabbiati tantissimo, scoperto tutto tranne il modo per fargliela passare.
Le casalinghe si sono irritate tantissimo, brevettato lo sporco che più sporco non si può ma che poi si pulisce da solo. 
I drogati si sono alterati tantissimo, scoperto niente, si sono alterati tantissimo e basta.

giovedì 9 marzo 2017

Vogliono farci credere che sono 5, ma non è vero!

Ci sono:

l'olfatto
l'udito
il tatto
la vista
il gusto

e poi

l'equilibrio
la termopercezione
la propriocezione (consapevolezza del corpo)
la nicicezione (dolore)

a cui aggiungerei anche

il quinto senso e mezzo (quello di Dylan Dog)
il sesto senso
il senso di ragno (quello di Spiderman)
il senso di Smilla per la neve
il senso dello humor
il senso unico
il senso alternato
il doppio senso
il senso del dovere
il senso pratico
il senso del pudore
il senso per gli affari
il senso di nausea
il senso di marcia
il senso di colpa

e poi chissà quanti altri sensi ancora ci saranno, ma col cavolo che te lo dicono!



martedì 7 marzo 2017

Ernia inguinale alé

Il mio sogno fin da bambino è sempre stato quello di farmi operare di ernia inguinale. E finalmente oggi posso affermare di essere riuscito ad avverarlo. 

giovedì 2 febbraio 2017

Lo scrittore più potente del pianeta

Io: da dove l'hai tirato fuori un libro così bello?
Lui: La Piena l'ho tirato fuori dallo stomaco. E dalla lettura di 'Dove non viene mai sera' di Gianni Tortini. Mi ha risvegliato l'amore nostalgico per questo posto nebbioso.


sabato 21 gennaio 2017

Il walkman nell'acquasantiera

Ricordo che sul libro di dottrina c'era questa storia che parlava di un ragazzo a cui in chiesa gli cade il walkman nell'acquasantiera e dopo ascoltando dalle cuffiette riesce a sentire quello che pensa la gente. Non so come finiva, la lesse la catechista che ci faceva dottrina. Eravamo in canonica, forse perché in oratorio non funzionava il riscaldamento. Seduti attorno al tavolo del soggiorno, avvolti da un piacevole tepore alla luce fioca di un lampadario. Che quasi ti veniva da chiederti: ma sta succedendo davvero?

Aggiornamento: ho trovato la storia completa qui.


sabato 14 gennaio 2017

Illusione ottica

Mangiavo seduto al tavolo di un pizza-al-taglio quando mi è caduto l'occhio su una prelibatezza nel piatto di due avventori pochi tavoli più avanti: paffuti fagottini tondeggianti fatti di bianca mozzarella e ripieni di speck e chissà cos'altro.
Ho allungato il collo per vederli meglio, rammaricato di non averli visti prima e quindi ordinati.
Erano solo dei tovaglioli di carta appallottolati. 

giovedì 5 gennaio 2017

Il messo comunale

Un tempo la tessera elettorale la portava il messo comunale. Ogni tornata elettorale il messo, un uomo distinto coi baffi, passava casa per casa a consegnare il pezzo di carta da presentare al seggio per poter votare. Siccome al nostro paese eravamo tutti poco istruiti gli dicevamo “te che hai studiato e sei informato delle cose della politica tieni pure la scheda e vota per me” e gli si firmava un mandato di procura per farlo votare a nome nostro. Tutto ciò era illegale, il messo per non deludere diceva di sì ma poi per lo stress non dormiva la notte, anche perché aveva un conflitto d'interessi potentissimo essendo anche presidente di seggio, scrutatore, maresciallo dei carabinieri, bidello della scuola elementare, marito del sindaco in carica, figlio del procuratore della Repubblica e sua nonna era stata finalista di Miss Italia.
Non c'è da stupirsi poi se le istituzioni quando lo scoprirono, per non far brutta figura con la comunità europea, non poterono far altro che radere al suolo il paese e farci rapire tutti dagli alieni.