Pagine

sabato 25 giugno 2016

Il mio film horror

Nel mio film horror faccio un piccolo cameo, sono l'uomo della manutenzione che nella sequenza iniziale dà l'olio ai cardini delle porte e delle ante degli armadi di una casa. Durante il film non si sente nemmeno un cigolio di porta, in un horror non era mai successo, e solo questo gli vale una nomination per l'Orso d'oro al festival del cinema di Berlino. Il protagonista del film è un uomo sui 40 anni che non ha mai trovato la morosa perché è imbranato, ma lui dice in giro che invece è perché una vecchia gli ha lanciato una maledizione quando a momenti la investiva sulle strisce. A un certo punto nella casa cominciano a succedere cose inquietanti, ogni tanto di colpo cominciano inspiegabilmente a spostarsi i mobili: sono gli acari della polvere, la madre del protagonista a forza di usare prodotti contro gli acari ha messo in atto una selezione naturale così potente che adesso gli acari fanno culturismo spostando i mobili; gli abitanti della casa non lo sanno per cui credono che siano degli spiriti maligni, ci sarebbe da chiamare un esorcista ma il parroco del paese non si muove se prima non gli dai la busta con l'offerta. Oltre ai mobili che si spostano ci sono degli strani rumori e delle urla che vengono dalla soffitta: è l'antennista che è rimasto intrappolato e da settimane si ciba di insetti e piccoli roditori, ma loro credono sia Satana per cui non vanno neanche a controllare. Alla fine per risolvere la questione decidono di dar fuoco alla casa sperando che l'assicurazione creda si tratti di un incidente fortuito e rimborsi tutto.
In tutto questo nessuno si è accorto che il loro vicino di casa è uno zombie alieno che scuoia i finti tecnici del gas e li espone in giardino, per cui partono i titoli di coda.

mercoledì 22 giugno 2016

La banda dell'ossobuco

Noi della banda dell'ossobuco ci chiamamo così perché quando facevamo i furti nelle abitazioni lasciavamo sempre come firma un ossobuco nella bussola della posta, le forze dell'ordine avrebbero potuto raccoglierli e farli analizzare dalla scientifica tramite l'analisi del DNA e risalire al tipo di razza bovina e ai produttori fino ad arrivare al lotto di carne e al negozio in cui era stato venduto al dettaglio, e da lì poi risalire a tutti gli acquirenti da inserire nella lista degli indagati. Però era troppo uno sbattimento, c'era da organizzare la parata del 2 giugno per cui han lasciato perdere.
Comunque non ci avrebbero mai beccato perché noi usavamo le ossa di un mammut dell'era quaternaria acquistate in tempi non sospetti a un mercatino delle pulci in provincia di Lodz (Polonia). Anche noi non siam stati lì a fare la prova del carbonio 14 per vedere se eran proprio di mammut, ci siam fidati.

La nuova fornaia

La nuova fornaia del mio paese è bellissima!
Siccome ha sempre la fila davanti al negozio e vende il pane come mai nessuno prima, noi della banda dell'ossobuco ci siam subito precipitati a chiedere il pizzo.
Lei ci ha dato della lingerie, così siam venuti via neanche tanto scontenti.


lunedì 13 giugno 2016

Gli animali più rissosi del pianeta

Tra le risse più violente che si vedono nel regno animale quelle tra passerotti sono di certo le più cruente. Quando la sera escono un po' alticci dai locali è sufficiente un complimento troppo esplicito nei confronti di una femmina per scatenare furiose zuffe che si protraggono anche fino all'alba. Talvolta il pronto intervento delle forze dell'ordine che gettano briciole di pane sui più riottosi riesce a sedare gli animi, ma la pace dura poco, infatti è un attimo che ricominciano a litigare per avere la briciola di pane più grossa o la mollica più gustosa.
Insomma, avete capito che razza di teste calde che sono? Quindi fate attenzione a non fissarli troppo quando li osservate sguazzare nelle pozzanghere, e se vi guardano storto allontanatevi con calma senza dare loro le spalle, evitando movimenti bruschi. 

giovedì 9 giugno 2016

A questo punto chiudo il blog

Quando l'ho aperto c'era pieno di gente che si fidanzava via internet. Io ero partito con quella idea lì, poi in tanti anni nemmeno una che mi abbia detto "vengo io a farti da morosa part-time finché non trovi una ragazza seria e coscienziosa che si occupi delle tue fisime a tempo pieno!".
Il 90% delle coppie che dichiarano di essersi conosciute per via di amici comuni in realtà si sono conosciute nel www ma si vergognano a dirlo per paura di essere scherzati da quelli che si sono conosciuti via raccomandata con ricevuta di ritorno e che il primo bacio se lo sono dato via fax. Il restante 10% avendo già praticato precedentemente il sesso via ricetrasmittente (walkie-talkie) con partner occasionali ormai  non si vergogna più di niente. Di questo 10% alcuni dicono di essersi dati il primo appuntamento via televideo. Secondo me no. 

sabato 4 giugno 2016

Il vigile del mio paese

Il vigile del mio paese quando si è sposato invece dei soliti inviti ha mandato in giro delle multe. Non sapendo bene se fossero da pagare per la lista nozze o se fosse solo una burla in molti si son precipitati dal giudice di pace a far ricorso e l'hanno vinto.
Il giudice di pace si è offeso perché non era tra gli invitati.