Pagine

mercoledì 30 marzo 2016

Don Rodrigo

L'altro giorno a momenti investo Don Rodrigo. Sì, quello dei Promessi Sposi. Ero lì che guidavo bel bello sulla provinciale quando all'improvviso mi attraversa la strada un uomo spaesato vestito in stile moschettiere del re. Io ho capito subito che era lui, per cui mi sono fermato a salutarlo.
Ci ha tenuto subito a precisare che comunque lui non ha mai ostacolato il matrimonio di nessuno, è stato quell'Alessandro Manzoni lì che si è inventato tutto per vendere più copie del suo romanzo.
Molte ragazze studiando i Promessi Sposi si sono innamorate segretamente di Don Rodrigo (se vai a controllare sul diario scrivevano Don Rodrigo I love you, Don Rodrigo T.V.B., Don Rodrigo mon amour), per cui nel futuro, appena inventano la macchina del tempo, la prima cosa che fanno è tornare indietro per salvarlo dalla peste bubbonica e coronare il loro sogno d'amore di andare a vivere con lui in un monolocale su Marte contro il parere dei genitori e dei parenti tutti. A metà strada però si stufano subito perché è noioso e cura poco l'igiene personale, per cui alla prima occasione lo mollano giù in un'epoca a caso.
Anche quella che muore di peste è una cosa inventata, altrimenti appena lo salvano cambierebbe la trama del libro, e se non morisse di peste nel libro loro non si sentirebbero così motivate da tornare indietro nel tempo. Io comunque per un po' l'ho ascoltato, poi son venuto via e l'ho lasciato là a vagare in aperta campagna. 
Questa cosa che le ragazze con la macchina del tempo vadano a salvare lui invece che venire da me proprio non riesco a mandarla giù.

lunedì 28 marzo 2016

Magia nera

Pratico la magia nera, nel 2003 ho fatto perdere la finale di Champions League alla Juventus. Ho anche una bambolina con le fattezze di Nicholas Cage, tutti i film più brutti della sua carriera glieli ho fatti fare io.

martedì 15 marzo 2016

Lavori duri

E' risaputo che quello del croupier al tavolo del poker è un lavoro in cui ti fai un mazzo così.

domenica 13 marzo 2016

A scuola

A scuola quando non capivo non chiedevo mai al prof di rispiegare perché non volevo fare la figura di quello duro di comprendonio, piuttosto preferivo rimanere ignorante.

CID

Quando fai la constatazione amichevole con la vita e ti prendi tu tutto il torto perché il torto è solo tuo e lei veniva da destra. E sai già che il suo carrozziere gonfierà il preventivo per farci uscire almeno una cena. E l'assicurazione che mandi pure il perito, che poi con quel nome cosa mai potrà averci a che fare con la vita?