Pagine

martedì 29 novembre 2016

Nel mio racconto

Nel mio racconto sei la mia fidanzata e di lavoro svuotiamo solai e cantine. La gente ci chiama per farci portar via tutta la roba vecchia che non vuole più, spesso ce la regala oppure ce la dà in conto vendita e quando riusciamo a venderla ci teniamo il 50%. Nel mio racconto abbiamo un piccolo magazzino stipato di mobili vecchi e cianfrusaglie.  E abbiamo un furgone con cui portarli in giro, e una bancarella da piazzare nei mercatini dell'usato. Nel mio racconto tu hai una mania per le macchine da scrivere di una volta, io per le vecchie pipe e gli orologi da taschino. Anzi, no, la mia mania sei solo tu.

7 commenti:

  1. bel racconto, breve ma significativo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, è breve perché è il racconto di un racconto.

      Elimina
  2. carinissimo, soprattutto per l'idea di questi due che vanno pazzi per tutto quanto è usato e/o dismesso...non so perché, ma mi hai fatto pensare a Charlie Chaplin...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, sì, i due fidanzati del sogno...così dediti all'usato e agli scantinati...

      Elimina
  3. Risposte
    1. Sì, abbiamo la partita IVA e tutto quanto.

      Elimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.

In più ho deciso di impostare la moderazione dei commenti.