Pagine

venerdì 8 luglio 2016

Le ragazzine intraprendenti del giorno d'oggi



Questo è un bigliettino (fronte e retro) che ho trovato per caso in mezzo alla strada vicino alla fontanella che c'è nella mia via. Il mittente è Olivia, una ragazzina di 10 o 11 anni, e il destinatario Nicola, un ragazzino credo della stessa età, entrambi vivono nel mio quartiere.
Lo trascrivo perché magari non si legge bene:

07/07/2016 21:00
NICOLA PERCHE' QUEL GIORNO
NON MI HAI RISPOSTO E TI
SEI ARRABBIATO?
TI GIURO CHE A URLARE
QUEL GIORNO E' STATA
UNA MIA AMICA!! -->

TU HAI IL TELEFONO TUO?
MI PERDONI?

Sì [  ] :)         No [  ]  :(  
                                 
                                   Olivia

22 commenti:

  1. veramente, le ragazzine e le bambine erano intraprendenti anche ai tempi miei. era dall'adolescenza in su' che, per paura di essere giudicate, imparavano ad essere ipocrite e se la tiravano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so bene, il titolo voleva essere solo didascalico, però son contento che faccia fare dei paragoni, in effetti non è cambiato nulla, anche le faccine si son sempre usate. A me ha fatto sorridere la contraddizione del dare la colpa all'amica seguita dalla richiesta di essere perdonata. Anche quella un classico.

      Elimina
  2. ..a me i quadratini "si" e "no" stile test concorsiali appaiono come l'esatta evoluzione dell'arida sintesi dei rapporti... manco più spazio per la casella "forse"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, dai, queste cose si facevano anche in passato, i quadratini li si imparava dai test che si facevano a scuola.

      Elimina
    2. ..si vede che sei molto più giovane di me.. quando andavo a scuola io si giocava a pallone col cancellino.. dei test non c'era traccia neanche per quelli di gravidanza...

      Elimina
    3. perché tu avrai fatto la scuola calcio.

      Elimina
  3. chissà cosa gli avevano urlato le due amiche in combutta al povero Nicola, di sicuro niente che potesse fargli piacere.
    massimolegnani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece secondo me gli hanno urlato un complimento tipo "sei figo!" e lui si è sentito dileggiato.

      Elimina
  4. L'ho già scritto da altre parti parti. La specie umana sta subendo trasformazioni e si vede da queste cose.

    RispondiElimina
  5. comunque Nicoa ha quasi sicuramente trovato la morosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quel poco che ho notato a Nicola in questo momento interessano solo la bici e il calcio.

      Elimina
  6. Che rompipalle queste ragazzine! Hanno ancora la bocca sporca di latte e già fanno le smorfiose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma perché smorfiose? A me questo bigliettino sta simpatico.

      Elimina
    2. comunque ....non è latte....

      Elimina
  7. Nicolino ha fatto bene a buttare il biglietto!
    Tra qualche anno però lo voglio vedere se sarà ancora così sprezzante nei confronti del genere femminile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo l'abbia buttato lui, in mezzo alla strada poi col rischio che lo trovasse sua madre o qualche amichetto, secondo me è stata lei a lasciarglielo da qualche parte e poi è volato via, oppure l'ha perso per strada lei prima di consegnarlo.

      Elimina
  8. Smorfiose perché stavo pensando alle mie allieve😈

    RispondiElimina
  9. Ma il SI/NO è per la prima o per la seconda domanda?
    Non vorrei fare la vecchia che ha sempre da lamentarsi... ma queste nuove generazioni mi paiono un po' confuse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io me l'ero chiesto, e tra le mie tante ipotesi c'è anche quella che si tratti di una brutta copia (con errore) che doveva buttare ma che ha perso per strada.

      Elimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.