Pagine

martedì 22 settembre 2015

Macchie difficili da lavare

A livello di macchie difficili da lavare quella più difficile da togliere è il vomito di capra.
La capra non soffre mai di problemi di stomaco per cui se ti ha vomitato addosso vuol dire che l'ha fatto apposta, forse perché l'hai guardata storto o le hai mancato di rispetto. Fatto sta che quando si sente infastidita di solito si limita a incornarti o a prenderti a testate, se invece arriva a imbrattarti col suo conato vuol dire che le hai fatto proprio girare i santissimi.
Essa in genere si avvicina discretamente alla sua vittima e gli vomita garbatamente sul vestiario (a volte anche direttamente nella tasca dei jeans) senza che questa se ne accorga, poi va via di fretta fingendo di avere un impegno importante.
Il vomito di capra, oltre ad essere difficile da lavare, puzza talmente tanto che per un anno ti rimane impresso nel DNA (se non trovi la morosa per quell'anno lì puoi dare la colpa a quello), quelli che hanno fatto il test del DNA lo sanno bene perché la prima cosa che ti chiedono prima di farti il tampone è: "è stato vomitato addosso da una capretta di recente?",  ma è solo una formalità, perché la puzza l'hanno sentita da lontano un chilometro. Purtroppo la comunità scientifica ancora non si è mossa per mettere fine a questa piaga, i ricercatori hanno troppa paura di avvicinare il caprume e farsi macchiare dal bel rigurgito caprino.


11 commenti:

  1. La voglio vedere come una stupendaschifosa metafora di qualcosa che non riesco a capire, ma che ti ha colpito.
    Anche se non credo sia così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che ti posso dire è che la capra non va sottovalutata né come animale né come metafora, quindi se ne incontri una sappiti regolare.

      Elimina
    2. e non va nemmeno sottolapanca.

      Elimina
    3. In genere no, ma se c'è qualcuno da vomitare va anche lì.

      Elimina
    4. ...esclamando: "crepi il lupo!"

      Elimina
    5. ultimamente all'incoraggiamento "in bocca al lupo" ho sentito rispondere "viva" (sottintendendo il lupo, credo).

      Elimina
    6. anche io l'ho sentito, immagino che fra un po' raccontare le vecchie favole ai bambini sarà punito dalla legge come maltrattamento sui minori, nel frattempo la morte di civili sotto le bombe viene minimizzato come "danni collaterali".

      Elimina
    7. A me "viva" non dispiace e credo sia stato adottato come risposta animalista e non per addolcire un immagine un po' cruenta. Che poi non ho mai capito bene che senso abbia un augurio del genere, però se pensi che in alcuni paesi (credo quelli anglosassoni) ti augurano "rompiti una gamba"...

      Elimina
    8. la capra ti direbbe: "se in bocca al lupo ci finisci tu, non dispiace neanche a me".

      Elimina
  2. surreale e sottilmente dissacrante.
    (viva la capra!)
    ml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e anche un po' educativo (viva il rumine!)

      Elimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.