Pagine

sabato 13 giugno 2015

CAMPIONATI MONDIALI DI RUGBY U20 (GIORNATA DEL 10 GIUGNO A CALVISANO)

Un altro piccolo reportage.

ARGENTINA - SCOZIA

I giocatori dell'Argentina fanno il loro ingresso in campo correndo, quelli della Scozia invece entrano con passo lento e determinato. L'Argentina dopo la buonissima prestazione contro la Nuova Zelanda, che per poco non è riuscita a battere, sembra la favorita contro una Scozia che nelle prime due partite si è vista incerta e un po' spenta.
Per la prima volta mi rendo conto che l'inno dell'Argentina è molto bello, ha un intro lungo prima del cantato e poi scorre tranquillo fino a quando a sorpresa finisce in modo arrembante con le voci dei giocatori che si alzano all'improvviso gridando ripetutamente "O juremos con gloria morir!".
Però la Scozia è un'altra Scozia e sbaglia poco, e forse anche l'Argentina non è quella della sfida con la Nuova Zelanda, troppi errori nel gioco aperto. Così finisce che vince la Scozia. Argentina 6 - Scozia 29.


E come di consueto a fine partita ci si stringe la mano...













... i vincitori applaudono i vinti...


... e i vinti i vincitori.


SAMOA-ITALIA

E' il momento dell'Italia che viene da due sconfitte contro Sudafrica e Australia, ma Samoa sulla carta è decisamente alla sua portata. Le forze in campo si equivalgono, dopo due minuti l'Italia segna la prima meta ma ne subisce una dopo altri due minuti, poi Samoa si fa più avanti col punteggio. Nel secondo tempo l'Italia recupera abbastanza da riportarsi in vantaggio ma poi subisce una meta. Samoa 30 - Italia 24.






Gente che fa di tutto per passare inosservata





SUDAFRICA - AUSTRALIA

La partita importante della giornata. Entrambe le squadre hanno vinto le prime due partite, sono entrambe molto forti e ci si aspettano colpi di scena e rovesciamenti di risultato continui, e invece l'Australia è sottotono e il Sudafrica prende subito e pesantemente il largo con quel suo numero 11 che quasi nessuno riesce a fermare. L'Australia ci prova con alcune azioni spettacolari, ma non è giornata e non riesce a finalizzare. SUDAFRICA 46 - AUSTRALIA 13.



Ne devono fare ancora di strada prima di riuscire a coprire la visuale come fanno quelli bravi.


6 commenti:

  1. Forse (ma dico forse, perche' non me ne intendo) contro il Lussemburgo ce la possiamo fare?
    Per quanto mi riguarda, ultimamente ho messo su un po' di chiletti, e posso tranquillamente entrare nella squadra di quelli bravi a coprire la visuale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, dai, l'U20 Italiana è stata ri-ammessa ai mondiali dall'anno scorso, diamole tempo, c'è da dire che qui in Italia essendo più diffuso il calcio è più ristretto il bacino da cui pescare i giocatori, senza considerare poi che il rugby è molto importante impararlo fin da piccoli, anche senza contatto. Se cominciassero a insegnarlo a scuola probabilmente avremmo qualche chance in più per il futuro.
      Per le prossime partite mi porto il mio capo, che essendo sui 140 kg è molto bravo nella copertura della visuale.

      Elimina
    2. mi hai fatto tornare in mente un episodio della scuola elementare, ero piccolo forse ero addirittura in prima o seconda, alla ricreazione coi compagni di classe provammo qualche azione di rugby, senza conoscere le regole, era una gran mischia incasinata, ognuno per se'. quando riuscii ad impossessarmi della palla, mi lanciai verso la meta provando a sfondarli tutti, e rimasi sommerso sotto una montagna di carne. poi ricordo l'espressione terrorizzata della maestra quando mi vide rientrare, perche' mi sanguinava il naso, io non mi ero accorto di niente, ero abbastanza incredulo mentre mi curava.
      li' fini' la mia esperienza col rugby.
      dico io, come si fa realisticamente ad imparare da piccoli in Italia, con le mamme italiane che si preoccupano se non metti la maglia di lana?

      Elimina
    3. Sì, in effetti il problema delle mamme che temono per l'incolumità dei figli è uno degli ostacoli principali :)

      Elimina
    4. pero' se si facesse la squadra di rugby delle mamme, vinceremmo noi.

      Elimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.

In più ho deciso di impostare la moderazione dei commenti.