Pagine

martedì 27 gennaio 2015

Muri di casa mia

- Ah, se questi muri potessero parlare...
- Ti direbbero che sono un coglione.

45 commenti:

  1. Se i muri potessero parlare, inizierebbero commentando le partite di calcio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Criticando i giocatori che si mettono a muro quando c'è il calcio di punizione.

      Elimina
    2. Oggi pomeriggio in ufficio, alle 17 circa, ho realizzato: "ma no, nel calcio si mettono in barriera, è nella pallavolo che vanno a muro!!! Che errore imperdonabile, ultimamente non ci sto più con la testa."

      Elimina
    3. x Angelo: forse è proprio quello che direbbero i muri "guarda sti giocatori mediocri che si mettono a muro invece di fare la barriera..."
      comunque devo preoccuparmi anche io perché l'avevo capita.

      Elimina
    4. eppoi, vista la quantità di falli di mano di quelli che alzano il gomito fin sopra alla testa, non hai completamente torto.

      Elimina
    5. Io invece ho solo pensato: "i muri son gente solida, quindi criticherebbero gli interisti, i milanisti e gli starebbero sulle croste pure i romanisti".

      Elimina
    6. Ho trovato la battuta definitiva: un muro non muore, crepa.

      x Marsiano, riassumendo: i giocatori alzano il gomito e poi alzano le mani sul pallone (che già hanno preso a calci). Alcol e violenza, il calcio non era così quando lo seguivo io.

      x Evey: basta parlare di calcio, è uno sport troppo violento, vedi sopra, ma ti sembra possibile che in una società civile ci sia ancora qualcuno che si diverta a prendere a calci un povero pallone indifeso?

      Elimina
    7. non hai tutti i torti, ma ammetterai che in fondo si tratta di un pallone gonfiato.

      Elimina
    8. A me ha sempre fatto molto ridere vedere dei miliardari in brache corte che si scaccolano a mani nude visto che i fazzoletti in campo non sono ammessi (però gli iphone per i selfie si)

      Elimina
  2. secondo me, se i muri potessero parlare, resteremmo di stucco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si può competere. Questa battuta è the masterpiece!

      Elimina
    2. ;)
      ora però dobbiamo capire perché il nostro Angelo si butta tanto giù.

      Elimina
    3. Secondo me la macchina dei carabinieri che girava nel parcheggio del supermercato c'entra qualcosa.

      Elimina
    4. Se potessero parlare esprimerebbero la loro intenzione di metterci tutti al muro.
      Comunque il mio era un esempio delle riflessioni che faccio alle 6 del mattino ancora con la testa sotto il cuscino.
      I carabinieri non c'entrano, e poi io sono inafferrabile come la nebbia.

      Elimina
    5. buono a sapersi. del resto se ti avessero affidato ai servizi sociali l'avresti sicuramente annunciato in pompa magna e avremmo tutti mugugnato dall'invidia: "ma chi si crede di essere?"
      (d'ora in poi farò caso all'orario dei tuoi post)

      Elimina
    6. X Marsiano : dato che non sono uno di compagnia mi avrebbero affidato ai servizi a sociali o direttamente ai servizi igienici.

      Elimina
    7. X Pararapagàl: più volte mi sono trovato a leggere i tuoi post ma ogni volta me ne è sfuggito il senso, temo di non avere le competenze per capirli. Me ne scuso.

      Elimina
    8. x Angelo: non ti preoccupare, cercare il senso nel nonsense di parapagàl è come cercare la melodia in un assolo jazz.
      in realtà gli stai facendo un complimento.

      Elimina
    9. ...anche in considerazione del fatto che riusciresti persino ad afferrare il senso dei pensieri di un muro.

      Elimina
    10. errata corrige: avevo scritto "mi avrebbero affidato ai servizi a sociali" e invece volevo scrivere "servizi asociali"

      Elimina
    11. oppure ai "disservizi sociali"

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. X Marsiano: era un commento cattivo?

      Elimina
    2. ora che mi ci fai pensare, non saprei. in realtà avevo solo sbagliato di posto e quindi l'ho copiato e spostato come risposta a un altro commento sopra. ma in questo contesto c'era il rischio che potesse essere interpretato in modo diverso.

      Elimina
  4. avrei commentato tutti i post "del supermercato", questo dei muri di casa non lo commento !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) rispetto la tua decisione.

      Elimina
    2. io invece sto aspettando con ansia la conclusione della serie del supermercato per sapere chi è il colpevole dell'efferato delitto.

      Elimina
    3. Ma quale efferato delitto?

      Elimina
    4. una domanda alla volta, please. senno' perdo il filo...

      Elimina
  5. Tanto lo so che alla fine dai post del supermercato verrà fuori che la clio è tua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No voglio anticipare niente. Se non ricordo male anche tu ce l'avevi.

      Elimina
    2. Si, una vecchissima 16 valvole

      Elimina
  6. X Angelo -- non devi scusarti, anche se io non dovrei dirti che non devi scusarti, perché poi magari pensi che io ti dico che non devi scusarti pensando che dovresti scusarti, cosicché tu mi dici "Ma perché dovrei scusarmi se hai appena detto che non devo scusarmi?" e io magari ti direi "Veramente io:", con quei due puntini di sospensione decisamente letali.
    Sto scherzando. Forse. No. Non sto scherzando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. x Parapagàl: rileggendo i tuoi post con più calma ho capito cose che mi erano sfuggite, mi scuso anche di questo.

      Elimina
  7. caro Angelo, non credo che avresti mai potuto immaginare di riscuotere un tale successo di pubblico con questo post, ma del resto, se dici delle tali assurdità, non ti stupire se poi gli ammiratori ti si ribellano in massa, perdincibaccolina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. x Marsiano: non me l'aspettavo, comunque dato il successo che ho avuto d'ora in avanti scriverò solo post pensati alle 6 del mattino

      Elimina
  8. se i muri di casa mia potessero parlare prima griderebbero vendetta poi chiamerebbero il telefono azzurro, quello dei muri maltrattati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I muri di casa di tua me li immagino con pietra a vista.

      Elimina
  9. Il motto di Cesare, di professione imbianchino.
    Ave Cesare, muri puri te salutant.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa l’ho già letta da qualche altra parte.

      Elimina
  10. So di rischiare di essere messo al muro per reato di pubblicità (laddove si tratta soltanto di un messaggio liminale non occulto), ma tant'è... (quant'è? poco), ma dentro questa appassionante storia di muri sono stato trascinato per i capelli, in particolare dal devolgarizzatore unico marsiano. Tuttavia, qui dentro si trova la muraglia contenente, fra l'altro, i (non) celebri Minima Muralia di T.W. Gimondo.
    La parete portante di questo muro è "Conosci te stesso. O, al limite, chiediti un appuntamento". (Ma la vera primizia, direi, è il selfie di un muro).
    Di lì, poi (se uno vuole fare in coscienza) si va nell'ammazzonia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. X Papagàl: scusa, scusa e ancora scusa

      X Marsiano: portamelo via! :)

      Elimina
    2. X parapagàl: infame spione!

      X Angelo.G: hai voluto il blogspot? e adesso parapagàla!

      Elimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.

In più ho deciso di impostare la moderazione dei commenti.