Pagine

martedì 30 aprile 2013

30.

It’s your cold day in the sun
Looks like your bleeding heart has already won
(COLD DAY IN THE SUN – FOO FIGHTERS)

Ecco, a questo punto ci starebbe bene una bella presa di coscienza, del tipo che uno si tira su le maniche e si dice “va bene, finora ho sbagliato tutto, ma d’ora in avanti si cambia!”. Invece niente. Dobbiamo incrociare le dita, crederci e continuare a seguire il piano.

lunedì 29 aprile 2013

29.

The deeper the blues, the more I see the black
Sweet are the bruise, the feeling starts coming back
All the deepest blues are, deepest blues are black
(THE DEEPEST BLUES ARE BLACK – FOO FIGHTERS)


Roba da farsi venire il torcicollo a forza di guardare in su. Dal basso di un buco così profondo osservare così in alto un'apertura che sembra proprio dare sul cielo. A saperlo prima si portava due chiodi, una corda e una piccozza.

domenica 28 aprile 2013

Il libro delle risposte

Ho consultato un "libro delle risposte" on-line.

Ho chiesto: troverò mai la morosa?

Risposta 1: Segui il consiglio degli esperti

Risposta 2: Dovrai prendere l'iniziativa

Risposta 3: Rispetta le regole

Risposta 4: Osa

Risposta 5: E' quasi sicuro

Risposta 6: Assolutamente no

Risposta 7: Non ha importanza

Risposta 8: Lo rimpiangerai

Risposta 9: Lascia perdere

Risposta 10: Incontrerai resistenza

Risposta 11: Non è importante

Risposta 12: Se farai come ti è stato detto

Risposta 13: Ti rimarrà sempre nel cuore

Risposta 14: Non fermarti alla prima soluzione

Risposta 15: Fra un anno non avrà importanza

Risposta 16: Non scegliere la via più facile

Risposta 17:  Fidati del tuo intuito

Risposta 18: Dà priorità a ciò che è importante

Risposta 19: No, se sei da solo

Risposta 20: E' più che sicuro

Oh, c'è voluto un po', ma alla fine ho avuto la risposta che volevo.



Altra domanda: chi è l'uomo con le orecchie più belle del pianeta?

Risposta secca: TU!

28.

I went down, I fell, I fell so fast
Dropping like the grains in an hourglass
Never say forever cause nothing last
Dancing with the bones of my buried past
(DOA – FOO FIGHTERS)


Quando te la prendi comoda perché sembra ancora troppo presto, quando poi scopri che è già tardi e che non hai più tempo. Sarebbe bello voltar pagina, chiuderla, finirla, ma qualcosa resta sempre ancora aperto.

sabato 27 aprile 2013

Terremoto

Ieri sera alle 11.40 vengo svegliato dal terremoto. Nel sonno mi era sembrato che qualcuno stesse bussando alla finestra e invece no, erano le ante dell'armadio che ondeggiando producevano una sorta di vibrazione. Anche il letto un po' ondeggiava. Come l'anno scorso.
Ha smesso subito, ho acceso la luce e sono rimasto lì disteso, con il cuore a mille. Ho aspettato qualche minuto pensando alle solite brutte cose, tipo la casa che ti crolla addosso, la casa che crolla e tu ti salvi ma ti disperi perché non hai più una casa, la casa che non crolla ma le scosse continuano e non puoi stare più tranquillo.
Dopo qualche minuto sono andato in bagno a bere un sorso d'acqua e mi sono rimesso a dormire.
Stamattina corro a vedere qual è stato l'epicentro e scopro che a quell'ora non c'è stato nessun terremoto nei paraggi.
Praticamente è tutta colpa del panino che ho mangiato prima di mettermi a nanna.

27.

I'm the Generator, firing whenever you quit
(GENERATOR – FOO FIGHTERS)

Appena va via la luce mi accendo io. Vado a diesel.

venerdì 26 aprile 2013

26.

I'm on my knees, I'm praying for a sign
Forever, whenever
I never wanna die
I never wanna die
I never wanna die
(WALK - FOO FIGHTERS)

Gettando il cuore in fondo al pozzo. Ancora una volta.

giovedì 25 aprile 2013

25.

A little bit of resolve is what I need now
Pin me down, show me how
A little bit of resolve is what I need now
Pin me down, show me how
(RESOLVE – FOO FIGHTERS)

A quest'ora sto già dormendo, e finché non apro gli occhi per me è ancora ieri. Potresti farmi lo scherzo di svegliarmi, ma ho dimenticato di lasciarti il mio numero scritto in bianco in fondo all'ultima mail. 

mercoledì 24 aprile 2013

24.

I meant every word for word for word forward
(WORD FORWARD - FOO FIGHTERS)

Tutti i miei pensieri fin qui sono veri, e anche se banali e senza senso, sono sentiti. I prossimi altrettanto. Hanno a che fare con l’incedere dei giorni e col cedere delle certezze, con le attese. Hanno a che fare con le cose che non dipendono da me e che non posso controllare. E purtuttavia io dico che non saranno inutili.

martedì 23 aprile 2013

23.

Don't take what I don't need
(Give me back my piece of mind)
Don't say what I don't mean
(Give me back my precious time)
No way you'll silence me, you'll see
(BUT, HONESTLY – FOO FIGHTERS)

All'affannosa ricerca di qualcosa che non puoi trovare, e che comunque ti serve.

lunedì 22 aprile 2013

Riscrivere i libri di storia

Non è stato l'uomo ad inventare la ruota. E' stato il pavone!

22.

Counting every minute
Till the feeling comes crashing down
Run when it hits the ground
I'm good at escaping,
But better at flaking out
(M.I.A. – FOO FIGHTERS)


A un certo punto ti devi lasciare andare, e per me questa è la parte più difficile.

domenica 21 aprile 2013

21.

If you'd accept surrender
I'll give up some more
Weren't you adored?
(WALKING AFTER YOU – FOO FIGHTERS)


Seguirti a distanza, seguirti se non altro per starti un minimo vicino. Metterti un radiocollare per sapere sempre dove sei. E scoprire che sei sempre nei miei pensieri.

sabato 20 aprile 2013

Incontri del tipo non ancora classificato

Ieri sera, affacciandomi alla finestra per chiudere gli scuri, ho visto un alieno nell'orto del vicino. Era verde, alto un metro e cinquanta, e con delle orecchie veramente belle. Allora gli ho gridato: "COSA CI FAI QUI, SEI VENUTO A ROVINARMI LA PIAZZA?! TORNA DA DOVE SEI VENUTO!!!"

Firmato: L'uomo con le orecchie più belle dell'universo finora conosciuto

20.

One of these days your eyes will close and pray you'll disappear
One of these days you will forget to hope and learn to fear
But it's alright
Yet it's alright
I said it's alright
(THESE DAYS – FOO FIGHTERS)

E per adesso sia quel che sia, che i pensieri volino liberi. Comunque.

venerdì 19 aprile 2013

19.

I'm here
And I'm on the mend
I'm here
And I'm on the mend my friend
(ON THE MEND – FOO FIGHTERS)


Tra le mie cicatrici più belle c’è quella che, all’età di 2 anni, mi sono procurato tagliandomi con una lametta la parte che va dal polpastrello fino alla fine della seconda falange dell’indice destro. Che ci facevo con una lametta e dove l’avevo trovata? Non lo so, stavo solo testando il mio fattore di guarigione.

giovedì 18 aprile 2013

Basta pasta

Mia madre, tramite decreto legislativo del 16 aprile 2013, ha stabilito che non cucinerà più la pasta. Io e mia papà siamo entrati subito in agitazione (sindacale). Alla prossima riunione di famiglia le togliamo la fiducia e facciamo sciogliere le camere.

18.

I'm called a cow
I'm not about
To blow it now
For all the cows
(FOR ALL THE COWS – FOO FIGHTERS)

Mmuuuuuuuu…

mercoledì 17 aprile 2013

Armadio

Devo far controllare l’armadio, tutti i vestiti estivi che ci tenevo dall’anno scorso si sono inspiegabilmente ristretti.

17.

Give me some rope I'm coming loose, I'm hanging on you
Give me some rope I'm coming loose, I'm pulling for you now
Give me some rope I'm coming, out of my head, into the clear
When you go I come loose
(ROPE – FOO FIGHTERS)


Alleati, questo possiamo essere. Il resto ora non importa. Siamo sospesi, come un imbroglio ancora lontano dall'essere scoperto. E incrociamo le dita, anche per le promesse che non siamo sicuri di poter mantenere.

martedì 16 aprile 2013

Pellicano

Rivelazione shock di mia madre: tutti i bambini sono sempre stati portati dalla cicogna e a te invece ti ha portato un pellicano.

16.

You’re not the one
But you’re the only one who can make me feel like this
You’re not the one
But you’re the only one who can make me feel like shit
(THE ONE – FOO FIGHTERS)

Lui era un ragazzo abituato a ciurlare nel manico.
Lei una ragazza con un asso, nella manica.
La loro non sarebbe stata una storia d’amore, ma sarebbe stata bella uguale.

lunedì 15 aprile 2013

Le insidie della rete

Mi innamoro di una bella ragazza conosciuta su internet, quando le chiedo di incontrarci si rifiuta, poi scopro che in realtà è un eschimese di 90 anni.
Domanda: come faceva a sapere l’italiano tanto da illudermi così bene?
Risposta: lo aiutava via web un piemontese che si spacciava per i fratelli Abbagnale.

15.

I've got another confession to make
I'm your fool
(BEST OF YOU – FOO FIGHTERS)

Avrò messo su tutto ‘sto bell’ambaradan per cosa poi…
A volte c’è proprio da sentirsi inutili e basta. 
Però non cedo.

domenica 14 aprile 2013

Diritti d'autore

L'altro giorno stavo suonando una mia canzone inedita, per via dei primi caldi avevo la finestra aperta. Un merlo dal prato del vicino l'ha sentita, l'ha memorizzata e ha cominciato a cantarla da sopra una magnolia. Adesso si esibisce la sera nei locali, lo pagano in bacche e a fine spettacolo gli fanno sempre trovare delle belle merlotte nel camerino. Purtroppo non posso farci niente perché lui è iscritto alla SIAE, io no. Ho provato a rinfacciarglielo e lui per rappresaglia mi ha mandato in casa una gazza ladra a scordarmi la chitarra.

14.

You are not me, Arlandria, Arlandria.
You and what army, Arlandria, Arlandria?
Oh, God you gotta make it stop.
My sweet Virginia, I'm the same as I was in your arms.
My sweet Virginia, I'm the same as I was in your heart.
(ARLANDRIA - FOO FIGHTERS)


Così come nei vecchi film c’era la miccia lunga, oggi c’è l’ordigno ad orologeria. Con il cattivo che comunque ha sempre il tempo di allontanarsi e il buono legato che ha modo di vedere la fine farsi più vicina. Solo che stavolta ci sono anch'io a farti compagnia.

sabato 13 aprile 2013

13.

I lay there in the dark I closed my eyes
You saved me the day you came alive
No reason left me to survive
You saved me the day you came alive
(COME ALIVE – FOO FIGHTERS)


La parte più difficile arriva quando, piegato in due, non ti ricordi più qual era il motivo che ti ha spinto ad andare avanti. A quel punto, o ti fermi disperato in attesa di ricordarlo, o scegli in fretta di trovarne un altro.

venerdì 12 aprile 2013

12.

Into the sun we climb
Climbing our wings will burn white
Everyone strapped in tight
We'll ride it out
I'll be coming home next year
(NEXT YEAR - FOO FIGHTERS)

Arrivare così distanti da rimproverarsi in continuazione di aver fatto certe scelte. Sentirsi tanto lontani ma con la convinzione di poter tornare presto.

giovedì 11 aprile 2013

Nota disciplinare

Stamattina la nostra ditta ha ricevuto un fax dalle scuole medie del paese in cui si riportava la nota disciplinare fatta ieri ad un alunno di prima media. Il bidello infatti è un nostro infiltrato e ci tiene informati su tutti quei begli alunni che fanno più dannare. Come ditta ci teniamo a seguirli per essere i primi ad assumerli e ad inserirli nel nostro organico non appena hanno concluso la scuola dell’obbligo.
La nota lamentava il comportamento del bambino che girava per la classe cercando di spaccare in due i banchi dei compagni a colpi di karate, non riuscendovi e facendosi gravemente male alla mano, correva poi da una delle sue compagne pretendendo di essere medicato senza pagare il ticket.

11.

I'm looking to the sky to save me
Looking for a sign of life
Looking for something help me burn out bright
(LEARN TO FLY - FOO FIGHTERS)

Volevo risparmiare tutte le più belle parole per quando, ormai vecchio, non ne avrei avute più. Ma mi è venuto il sospetto che da vecchio ripeterei comunque le solite tre o quattro cazzate che ho sempre detto in gioventù. Tanto vale usarle tutte adesso.

mercoledì 10 aprile 2013

Docufilm

Da quando si è sparsa la voce che sono l’uomo con le orecchie più belle del mondo ricevo le richieste più assurde e bizzarre. Un regista mi ha contattato per propormi di girare un documentario tutto incentrato sulla giornata tipo dei miei padiglioni: da quando alla mattina li lucido con il Sidol fino alla sera quando li avvolgo nella carta da imballo imbottita per evitare che si ammacchino mentre dormo. Io ho accettato.

10.

I am a new day rising
I'm a brand new sky
To hang the stars upon tonight
(TIMES LIKE THESE - FOO FIGHTERS)

Determinazione a volte significa fare i 110 metri ostacoli buttando giù tutti gli ostacoli. Con la testa.

martedì 9 aprile 2013

Bifidus

Pochi sanno che, oltre al più celebre “attivo”, esiste anche il bifidus passivo. Esso transita lungo il tratto digestivo in maniera dimessa, con le mani in tasca e trascinando i piedi. Al suo passaggio i villi intestinali lo scherzano e i colleghi batteri lo percuotono e gli rubano la merenda senza che lui reagisca. In genere ha almeno un matrimonio fallito alle spalle e l’ipoteca sulla casa, e quando c’è da prendere un’iniziativa è sempre l’ultimo a farsi avanti. Insomma, per dirla tutta, come batterio è proprio inutile e nella vita non raggiungerà mai grossi traguardi.

9.

The only thing I'll ever ask of you
You've got to promise not to stop when I say when
(EVERLONG - FOO FIGHTERS)

When.

lunedì 8 aprile 2013

Riso (vialone nano) amaro

Nel 2013 ci sarà un'alta concentrazione di matrimoni. Molti fidanzati, facendo affidamento sul calendario Maya, han deciso a cuor leggero di sigillare il loro insano patto d'amore nel nuovo anno (2013) confidando nella distruzione del pianeta. Prendendo sotto gamba la possibilità che la fine del mondo potesse non avvenire, si sono sbilanciati in dichiarazioni, hanno fatto promesse, preso impegni, versato caparre e sottoscritto mutui. Dal 22 dicembre 2012 questi qui hanno tutti i sudori freddi. Io invece che ero disposto a tutto pur di sposarmi entro il 2012, incluso matrimonio a scatola chiusa con invitati presi dalla strada, non ci son riuscito. I Maya lo sapevano: se quello lì non trova uno straccio di morosa entro il 21 dicembre 2012 poi non la trova più. 

8.

One in ten
One in ten
One in ten
(MONKEY WRENCH - FOO FIGHTERS)


La sensazione è quella di esserci chiusi la mano nella porta. Ahi, che male! Un po’ per il dolore in sé, un po’ per lo stupore di esserci dimenticati di una parte di noi in mezzo alla porta. Che sbadati! Ma il fatto è che si pensava ad altro. Si pensava. Ad altro. Poi all'ospedale si racconterà tutta un’altra cosa, che è stato il gatto, oppure una pratica auto-erotica finita male, o un creditore venuto a riscuotere di cui non possiamo fare il nome, che poi siamo sempre noi.

domenica 7 aprile 2013

7.

what if I say I will never surrender?
(THE PRETENDER - FOO FIGHTERS)


Non mi sorprendi più. Puoi arrivarmi alle spalle, colpirmi a tradimento, avvolgermi tra le tue spire, tirarmi giù, fino a farmi toccare un altro fondo fatto di solitudine e di taglienti vetri rotti dei miei sogni infranti. Puoi ingoiarti tutto il mio coraggio, proiettarmi davanti un'altra puntata del mio disagio, ricordarmi quanto sia impossibile recuperare il tempo perduto, raccontarmi che certe cose non me le posso più raccontare, mostrarmi i miei 30 anni lordi, ripulirli delle mie illusioni, lasciarmi vedere che non mi resta niente. Puoi mandare in loop la memoria di un rifiuto, di due, anche di tutti, un po' a random, tanto poi so come gestirti, so andare avanti e vado avanti, riparto.
(già scritto il 30/06/2008 nel vecchio blog)

sabato 6 aprile 2013

6.

Well I wanted something better man
I wished for something new
And I wanted something beautiful
And wish for something true
Been lookin' for a reason man
Something to lose
When the wheels come down
(When the wheels come down)
When the wheels touch ground
(When the wheels touch ground)
And you feel like it's all over
There's another round for you
When the wheels come down
(WHEELS - FOO FIGHTERS)


A volte ho le sensazione che non ci saranno mai più giorni belli, che quei giorni lì son proprio finiti. Invece no, ad esempio c’è un bel 15 marzo di tot anni fa che non è finito, lui va avanti per la sua strada a dispetto dei calendari, tu credi che sia il 6 aprile e invece è ancora quel giorno là che prosegue con il suo disperato centinaio di albe e tramonti.

venerdì 5 aprile 2013

5.

There goes my hero
Watch him as he goes
There goes my hero
He's ordinary
(MY HERO - FOO FIGTHERS)


Il capo della banda ci radunò, srotolò sul tavolo un foglio completamente bianco e disse: “oggi il nostro piano sarà quello di non avere alcun piano”.
Poi bruciò il foglio affinché nessuno scoprisse le nostre intenzioni.
Bella cazzata, pensammo un po’ tutti.

giovedì 4 aprile 2013

Trivial Prosciùt (il gioco in cui la risposta giusta è sempre "maiale", e i dadi sono fatti di speck) n.2

Arte e spettacolo

Con quale nome era comunemente conosciuto il siluro a lenta corsa utilizzato dalla marina italiana durante la seconda guerra mondiale?

1) Somaro andino

2) Angelo.G

3) Maiale

4.

Lately I've been measuring
Seems my time is growing thin
Wind me up and watch me spin
Watch me spin
Watch me spin
Skin and bones
Skin and bones
Skin and bones don't you know?
(SKIN AND BONES - FOO FIGHTERS)

La strategia della trottola è quella di continuare a girare.

mercoledì 3 aprile 2013

Trivial Prosciùt (il gioco in cui la risposta giusta è sempre "maiale", e i dadi sono fatti di speck)

Sport e tempo libero

Qual è quell'animale di cui non si butta via niente?

1) Somaro andino

2) Angelo.G

3) Maiale

3.

Quando gli artisti che avrebbero preso parte alla serata ricevettero la scaletta del Live Earth, l'unico nome che i Foo Fighters videro stampato sotto al loro sul cartellone era quello di Madonna: i Metallica avrebbero suonato intorno alle venti e trenta, e la loro esibizione sarebbe stata trasmessa solo in parte dalla Bbc.
Due giorni prima, i Foo Fighters avevano tenuto un concerto segreto al Dingwalls, un piccolo locale di Camden Town in grado di contenere al massimo cinquecento persone. Ad assistere all'evento c'era anche il batterista dei Queen, Roger Taylor. Grohl chiese a Taylor com'era il nuovo stadio di Wembley, e la risposta fu: "Troppo grosso. Fottutamente enorme". 
"E se uno dei Queen ti dice che un posto è troppo grosso", mi ha detto Grohl nel 2010, "significa che è proprio grosso, cazzo". E come se non  ci fossero abbastanza pressioni, la sera del 7 luglio, mentre il sole tramontava dietro al gigantesco arco di Wembley, poco prima che i Foo Fighters salissero sul palco, John Silva, manager della band, si avvicinò a Dave Grohl con un'intimazione ben precisa. "Allora, ho bisogno che facciate una cosa, una sola", disse. "Ho bisogno che suoniate meglio dei Metallica". Grohl guardò il manager pensando: "Ma dico, sei matto cazzo? E' impossibile. E' la cosa più ridicola che mi abbiano mai detto in vita mia...". O forse no. Per tutto il giorno, "un giorno un po' strano" dice Grohl, il frontman dei Foo Fighters aveva osservato i vari gruppi alternarsi sul palco del Live Earth; la cosa che aveva notato di più era la mancanza di una reale interazione tra le band e gli 80mila spettatori. Così decise che nel tempo che le era stato concesso, la band avrebbe fatto una strage. Grohl mise in scaletta All my life, My Hero, Times like these, Best of you ed Everlong: tutti inni da stadio già testati e consolidati. Ispirandosi alla leggendaria esibizione dei Queen in occasione del Live Aid, decise che la sua missione per quella sera sarebbe stata di arrivare a ogni singolo individuo all'interno della struttura, anche a tutti gli spettatori del mondo che guardavano lo show da casa. Grohl riuscì nel suo intento mettendoci tutto il cuore, e il profilo del gruppo cambiò per sempre: da essere una band nota solo a centinaia di migliaia di persone, i Foo Fighters divennero un fenomeno mondiale. La settimana dopo, Best of you, un pezzo già vecchio di due anni, riapparve nella classifica inglese Top 40 dei singoli più scaricati."Mi sentivo come se le altre band mi avessero lanciato una sfida", Grohl ha raccontato dopo la serata. "Non sono un tipo competitivo, ma ho pensato: 'Ok brutti bastardi, state a vedere'. Al lato del palco c'erano mia moglie e mia figlia. Io me ne stavo dietro al sipario con la chitarra in mano, dopo essermi scolato quattro birre, e pensavo: 'Coraggio, cazzo, andrà tutto bene'".
A tre anni di distanza da quell'esibizione storica, Grohl mi ha detto che è stata quella la prima occasione in cui si è sentito veramente un frontman. "Quel giorno arrivammo a Wembley e pensammo: 'Oh Dio, ma come facciamo a gestire un posto così grande e pieno di gente?", mi ha detto. "Guardai la line-up e vidi che eravamo dopo i Metallica, dopo i Chili Peppers, i Beastie Boys e le Pussycat Dolls, e non sapevo come avremmo fatto a reggere il confronto. Poi mi resi conto che avevamo cinque pezzi e venticinque minuti per farli. Scelsi cinque brani di cui tutti conoscevano il ritornello, e decisi che sarei riuscito a far cantare tutti quanti con me. In quei venticinque minuti diventai un frontman. E da allora in poi ogni concerto è stato un po' più facile per me".
(tratto da “Dave Grohl. Il richiamo del rock'n'roll” di Paul Brannigan)



Nei momenti più bui



anche se non sembra



c’è sempre qualcuno che veglia su di te.




martedì 2 aprile 2013

2.

All my life I've been searching for something
Something never comes, never leads to nothing
Nothing satisfies, but I'm getting close
Closer to the prize at the end of the rope
(ALL MY LIFE - FOO FIGHTERS)

Questi miei pensieri qualcuno li avrà già pensati, anche meglio di me, allora non li penso, penso ad altro. Penso ad una strada fatta di piccoli passi che mi conducano a te.
Hai capito la faccenda? Che uno si mette lì con lo stradario a cercare una via, e la via non c’è, il riquadro G5 della tavola 2 non c’è. È stato cancellato. Da chi? Non si sa. Allora non resta che andare sul posto, o almeno nei paraggi, che so, chiedere a quelli del riquadro G4 se sanno darti indicazioni. Loro dicono “sì certo…”, ma poi riflettendoci bene aggiungono “ah, no, aspetti, mi confondo con un’altra via” oppure dicono di non sapere o di non essere del posto (falsi!), allora tu insisti “ma scusate, non sapete almeno indicarmi dove sta questa persona tanto speciale che cerco? Che sta affrontando una periodo molto duro e vorrei esserle vicino? Risposta: NO! (Han paura di essere cancellati anche loro). Che poi per esserle vicino occorre proprio che le vada a vivere accanto e curi un prato più verde del suo? Non so.

lunedì 1 aprile 2013

1.

This is a call to all my
Past resignations
(THIS IS A CALL - FOO FIGHTERS)

Inesorabile cominci.
Aprile apriletto, sei arrivato presto quest'anno.