Pagine

domenica 6 ottobre 2013

ORIGAMI LAND - EPISODIO 02




33 commenti:

  1. :D come vedi, anche avere la morosa comporta un certo numero di problemi logistici

    RispondiElimina
  2. Il 90% dei reati contro il patrimonio, direttamente o indirettamente, viene commesso per far contenta la morosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o da ex-morose furibonde che per vendetta rigano la navicella spaziale dell'ex-moroso.
      potresti aver scoperto una legge universale.

      Elimina
    2. Colgo l'occasione per chiedere: si capisce che quella bianca è una navicella? L'ho messa in primo piano perché altrimenti da altre angolazioni non si capiva.

      p.s.: l'alieno poi all'assicurazione racconta che è stato un asteroide a rigargliela.

      Elimina
    3. ricordi?
      io sono quello che fa fatica a compilare i moduli facili da compilare...
      forse per questo non l'avevo afferrato subito, siccome dice che incontra un alieno e si vede ioda davanti alla navicella, sulle prime ho pensato che l'alieno fosse quello e che avesse dei tentacoli. poi quando si e' visto l'alieno vero ho capito. magari se la navicella fosse stata dietro all'alieno, avrei capito prima, ma non e' niente di grave, anzi, molti registi di thriller usano intenzionalmente questo espediente per farti credere che... e invece no.

      Elimina
    4. Tu non immagini che faticaccia sia stata trovare un posto per mettere quella navicella, se era troppo dietro non si vedeva, troppo vicina ai personaggi li copriva, ho dovuto provare riprovare fino a quando mi son detto "oh, la metto in primo piano così almeno si capisce cos'è" e infatti... comunque mi aspettavo più commenti del tipo "ma cos'è quella robaccia bianca?"

      Elimina
    5. ma infatti il rischio ad essere troppo precisini è che poi la gente, invece di essere contenta, si lamenta per le inezie, per cui saresti condannato ad essere perfetto. è un principio che sto studiando anche nella composizione pittorica, ma penso che valga un po' per tutte le forme artistiche: se si trasgredisce una regola, meglio farlo in modo esagerato. altrimenti sembra un errore; meglio che sembri intenzionale.

      Elimina
    6. bravo, io di regola faccio così: mi studio tutto bene, i dialoghi devono essere perfetti coi tempi giusti, la luce deve essere giusta, la musica dove accompagnare ed essere sincronizzata agli eventi, poi mi accorgo di non avere né i mezzi né le capacità per farlo allora lo faccio in modo approssimativo ma mettendoci quella convinzione che uno tende a pensare "l'ha fatto male apposta per renderlo più originale", questo episodio doveva raccontare tutt'altro, ma siccome ho deciso di pubblicare ogni 7 giorni mi son ridotto all'ultimo giorno che mi serviva più tempo per completarlo così ho ripiegato su altro "materiale" che non avevo scritto per la serie, riducendomi a fare gli origami che mi servivano lì per lì, che sudata!

      Elimina
  3. In realtà gli ruba la macchina perché è geloso della sua faccetta espressiva. Innamorato segretamente del nostro protagonista, ma estremamente timido per esporsi, prova la tattica dell'auto rubata. Chi non l'ha provata almeno una volta? Un po' come quando io, per attirare l'attenzione del ragazzo che mi piaceva, provai a dar fuoco al suo chiwawa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, in realtà l'alieno lo adocchia perché vorrebbe rapirlo per farci esperimenti con i suoi amici, però va troppo di fretta perché è preoccupato, teme che la morosa approfitti della sua lontananza per tradirlo con un suo vecchio compagno di liceo.

      p.s.: Come siete complicate voi donne, ma non facevi prima a dare fuoco direttamente a lui? Che poi va bene se l'hai fatto dichiarandolo ("ehi, guarda, do fuoco al tuo cane!") altrimenti può aver pensato si trattasse di autocombustione spontanea e non ci abbia dato importanza.

      Una volta una ragazza mi ha sputato, vale come segno di stima?

      Elimina
    2. Eccerto che lo sapeva che ero io. Io coi maschi sono di un timido-aggressivo. Sempre stata. Da bambina, quando uno si fidanzava con me, io accettavo e da quel momento lì smettevo di parlarci, di guardarlo e di stare nella stessa stanza insieme a lui. Però riempivo il diario col suo nome. Ovviamente venivo mollata in tempo record. Ah, bei tempi andati...

      Ma tornando al chiwawa: dargli fuoco prevedeva che lui mi guardasse (il ragazzo, non il chiwawa) e provasse quel frammistume di attrazione, senso di potere e lieve timore che si sa fa nascere l'innamoramento.

      Poi l'ho lasciato perché in Scrubs gli stava simpatica la "dottoressa bionda" e odiava l'Inserviente.

      Elimina
    3. Ps. vale... e il grado di interesse varia in base alla distanza dalla quale ti ha sputato. Se invece è un lama, vale con tutte le distanze.

      Elimina
    4. ah, che amarezza, quanto vorrei che una ragazza mi avesse incendiato il cane almeno una volta e che le ragazze mi avessero sputato di più.

      Elimina
  4. Picciurs...LOL
    Una volta si lasciavano latte e biscotti per Babbo Natale, oggi si lascia la benzina per i marziani innamorati! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Picciurs c'era già anche nei due episodi precedenti, non ci avevi fatto caso? Non dirmi che ti sei persa anche la scritta "con la partecipazione straordinaria del Trio Moscerì"...
      La benzina gratis meglio non lasciargliela perché poi si sparge la voce e ti si fa la fila di astronavi davanti a casa.

      Elimina
    2. Picciurs c'era già anche nei due episodi precedenti, non ci avevi fatto caso? Non dirmi che ti sei persa anche la scritta "con la partecipazione straordinaria del Trio Moscerì"...
      La benzina gratis meglio non lasciargliela perché poi si sparge la voce e ti si fa la fila di astronavi davanti a casa.

      Elimina
  5. ti offendi se non guardo il tuo you tube?
    è che sto ascoltando Cyrano, di Guccini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccerto che mi offendo! Guardalo con Cyrano in sottofondo.

      Elimina
  6. ah, pensavo avesse l'audio.
    allora se proprio ti offendi lo guardo, stasera in sottofondo ho radio capital, c'è una bella voce maschile che dà della buona musica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'audio c'è, è fatto da me che che suono la chitarra, per cui non è che ti perdi granché.

      Elimina
    2. scusa ma devo intervenire: il sottofondo musicale e' un elemento fondamentale di questo format! a me piace un sacco, e ti stimo come musicista, guarda che non scherzo. anzi, dato che da un paio d'anni sto rimuginando su alcune idee di brani brevi, di cui non sapevo bene che fare, mi e' venuta l'idea di metterli in una raccolta intitolata "poesie per chitarra". potremmo lanciare insieme un movimento musicale, per il quale non ho ancora ben definito un manifesto, ma l'idea di base sarebbe quella di ispirarsi alla poesia, traslandola in una forma musicale essenziale al massimo. e penso che tu con l'accompagnamento musicale di "origami land", ci stia gia' riuscendo in pieno. mi ha colpito il tuo modo di suonare la chitarra appena ho visto il primo video, te l'avevo anche detto. e' proprio quello che sto cercando di realizzare anche io, con uno stile un po' diverso, ma con molte similitudini.

      Elimina
    3. grazie, detto da te per me è un complimento che vale doppio. Se dovessi farne una raccolta li intitolerei "pezzi piantati lì a metà".

      p.s.:in realtà volevo rispondere al tuo commento così "NO, TU SEI BRAVO!" ma poi avrei finito con alimentare un botta e risposta di "NO, SEI PIU' BRAVO TU" "NO, TU SEI BRAVO" "NO, TU DI PIU'" "L'HO DETTO PRIMA IO" che si sarebbe immancabilmente concluso a male parole.

      Elimina
  7. carino, ma gli origami li fai tu?
    hai tutto quel buontempo e quella pazienza lì?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, non avendo la morosa ho del buontempo. Gli origami li faccio io nel senso che li piego seguendo principalmente istruzioni trovate nel web (ad es. tutorial trovati su youtube) oppure su un libricino che mi son comprato, in effetti non è questa gran fatica e non è che serva una gran pazienza, francamente per me è più estenuante filmarli.

      Elimina
  8. sei uomo dalle mille risorse.
    strimpelli pure.
    ora però non la posso sentire la tua strimpellata, sto ascoltando una compilation.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. x silvia: certo che quando decidi di ascoltare musica, cascasse il mondo, sei irrefrenabile!

      x Angelo.G: quando i pittori impressionisti organizzarono la loro prima esposizione indipendente, non avevano ancora scelto un nome per il movimento, fu un critico detrattore che li chiamo' "impressionisti", con l'intenzione di sminuirli, invece il nome piacque.
      pero' "strimpellatori" e' parecchio riduttivo.
      ma chi lo sa?

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. (corretto gli errori di ortografia francese, spero)
      in vecchio argot francese (gergo popolare caratteristico della belle epoque) si sarebbe detto "les racleurs de guitare", o l'ancora piu' grottesco "les râcleurs de boyaux" ("raschiatori di budella", dato che un tempo le corde erano fatte col budello di animali, ma preferisco "budella" perche' da' l'idea che lo scopo sia di fare aggrovigliare le budella di chi ascolta, in toscano potrebbe esserci anche un doppio senso volgare, che non guasta mai).

      Elimina
    5. proporrei anche "strimpellatori confidenziali del tratto digestivo" e "raschiatori intestinali garbati"

      Elimina
    6. va bene un po' grottesco, ma meglio non insistere troppo sull'intestinale/digestivo. per quanto lo sai che per quei momenti, c'e' sempre l'Amaro Marsiano.
      magari il piu' sintetico "raschiacorde"?
      e il motto "chi non rischia non raschia"?

      Elimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.

In più ho deciso di impostare la moderazione dei commenti.