Pagine

sabato 25 maggio 2013

La sindrome del bersagliere

In Italia si è scoperto che il 90% della popolazione soffre di soffio al cuore. Molti medici, pur di non prendersi rischi, lo diagnosticano anche a chi non ce l’ha. Al mio paese però, quelli che ce l’hanno, erano tutti presenti alla parata militare del ’99 durante la quale un bersagliere si sparò nei coglioni. Seppure il fucile del militare appena lasciato dalla morosa fosse caricato a salve, la gente rimase talmente scioccata da farsi venire il bel difetto cardiaco. Molti dei maschi presenti, ancora oggi, faticano a trovare la morosa.
Il sindaco attuale, che all'epoca dei fatti praticava il brigantaggio sull'Appennino Tosco-Emiliano, per non fare brutta figura e perdere voti, si è fatto venire un attacco di cuore.

2 commenti:

  1. La sindrome si estende a macchia d'olio. Noce ha rischiato un attacco di cuore per le risate. Poi si è (s)fortunatamente rianimata.

    Per la tua gioia continuerò ad essere una disgraziata che ti legge. :D

    RispondiElimina
  2. Son contento, infatti questo post fa parte di una campagna di sensibilizzazione: recati anche tu nelle principali piazze italiane, lì troverai un baracchino dove ti proveranno la pressione, poi un medico (senza l'abilitazione) ti ausculterà il cuore e d'improvviso imprecherà come se avesse scoperto qualcosa di bruttissimo, invece è solo perché gli è cascato in terra il cellulare!

    RispondiElimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.