Pagine

giovedì 6 dicembre 2012

30 denari

Il primo a indossare una calza in testa durante una rapina è stato Giuda Iscariota nel 7 a.C., la rapina finì male e venne preso a cinghiate da alcuni centurioni romani, molti lo scherzano ancora oggi.
Eppure tale capo d'abbigliamento viene ancora utilizzato per travisarsi il viso durante gli assalti agli istituti di credito. Le forze dell'ordine sono in possesso di sofisticati strumenti che, partendo dall'immagine della faccia schiacciata dall'indumento femminile, riescono a ricostruire il volto del malvivente, ma, o non li sanno usare, o l'impiego di tale tecnologia (aliena) comporta un eccessivo spreco di risorse energetiche tale da renderlo economicamente poco conveniente. Alle banche poi non interessa conoscere il volto del delinquente,  a loro basta avere una copia della denuncia da presentare all'assicurazione per farsi rimborsare. Le assicurazioni poi non fanno tante storie e rimborsano, come mai? Se controlli scopri che nel loro organigramma c'è un reparto "furti e rapine" che spende un patrimonio in autoreggenti.

4 commenti:

  1. E allora fatti assumere dalla compagnia assicurativa, rapini e ti licenzi il giorno dopo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per essere assunti occorrono delle conoscenze, persone disposte a darti una spinta insomma, una volta uno ha provato a darmene una ma io gli ho gridato: "oh, 'zzo fai, ma vai spingere tua sorella!"

      Elimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.

In più ho deciso di impostare la moderazione dei commenti.