Pagine

lunedì 26 novembre 2012

Left e Right

Una cosa divertente è quando ascolti la musica dello stereo tramite auricolari e dimenticandotene prendi su e vai via, ecco cosa può succedere:

  1. si stacca lo spinotto e parte la musica a tutto volume;
  2. lo spinotto tiene, le orecchie pure, la testa viene trattenuta mentre i piedi vorrebbero andare, sbilanciamento e caduta in rovesciata, a volte colpo di frusta, a volte svenimento pieno;
  3. gli auricolari si staccano con un "pop" e cadono per terra, lieve dolore e senso di smarrimento;
  4. si staccano le orecchie, gli auricolari, ben ancorati al condotto uditivo, tramite effetto cavaturaccioli  stappano timpano e tutto il padiglione auricolare;
  5. effetto elastico, raggiunta la massima estensione il filo ci richiama indietro come una fune del bungee jumping, probabile trauma toracico da impatto con mobiletto stereo;
  6. spinotto e orecchie tengono, lo stereo viene sradicato dal mobile e precipita a terra, i pezzi ivi contenuti vengono espulsi fuori senza ritegno.

15 commenti:

  1. E qual'è il tuo caso? I miei 1 e 3....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non voglio dirlo per non influenzare la giuria.

      P.S.: (1, 2, 3, 6)

      Elimina
  2. 3..ma con tremendo senso di imbecillità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, anche quello! E ti è mai capitato di ascoltare la musica mentre sei al PC e ti irriti perché non riesci ad abbassare il volume e poi ti accorgi che stai cercando di abbassare il volume del PC e non quello dello stereo?

      Elimina
    2. Mi è anche capitato di pensare che gli altoparlanti del pc fossero rotti mentre invece ci sono soltanto gli auricolari attaccati ahahah di norma me ne accorgo quando alzo a tal punto il volume che passa attaverso la cuffia!
      Me tapina!

      Elimina
  3. mi e' successo talmente tante volte che non saprei scegliere, ma ricordo cio' che immancabilmente pensavo di me stesso nell'istante successivo, un misto di delusione, pieta' e rassegnazione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...in particolare quando la musica aveva destato nella mia immaginazione deliri di grandezza

      Elimina
    2. E' un brusco ritorno alla realtà. A me è capitato anche, nello strattone, di danneggiare la presa delle cuffie, una volta reinserite si sentiva la musica in maniera strana, la voce del cantante lontana, come se fosse in versione karaoke.

      Elimina
  4. Misspepitaparlapiùfortechenontisento...28 novembre 2012 10:20

    ipotesi uno: ce l'ho
    ipotesi due: ce l'ho ma con effetti collaterali più lievi
    ipotesi tre: ce l'ho ma con lieve senso di stupore
    ipotesi quattro, cinque: manca...
    ipotesi sei: ce l'ho con stereo portatile che però è caduto sul letto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che nessuno ne parli è veramente incredibile, credevo di essere l'unico ad aver subito questi traumi, di cui il ricordo mi portavo dentro con vergogna, ora che parlandone ho scoperto di non essere solo mi sento molto più sollevato.
      Per il post sul lettore mp3 che puntualmente mi scivola fuori dalla tasca della tuta e staccandosi dagli auricolari si infrange al suolo credo sia ancora presto per parlarne, ma sento che un giorno troverò la forza di farlo in tutta serenità.

      Elimina
  5. numero uno, direi un classico.
    numero sei, la più drammatica specie se sotto allo stereo messo su una mensola hai... la TV, mi viene da dire due piccioni con una... cuffia!!

    RispondiElimina
  6. :D se parte anche la TV è proprio un bel danno. L'uomo che ha causato più danni con lo sradicamento dell'hi-fi risiede a Pechino, oltre a trascinare con se lo stereo e una pendola antichissima ha provocato anche uno spostamento di 3 gradi dell'asse terrestre. Uragani, tsunami e terremoti degli ultimi anni sono tutti avvenuti per colpa sua. Ora vive sotto protezione con una nuova identità.

    RispondiElimina
  7. ma possibile che uno con questo senso dell'umorismo non abbia una "morosa"? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il senso dell'umorismo non c'entra, il problema è un altro: sono fissato con la raccolta differenziata. Quando non lavoro giro per strada e appena vedo un bidone mi fermo a controllare che i rifiuti siano stati divisi correttamente (plastica nella plastica, carta nella carta etc.). Di solito chiamo a casa per dire che non torno per pranzo, poi mi metto lì a disfare tutti i sacchi d'immondizia e a controllare pezzo per pezzo. Molte donne vedendomi ravanare nel pattume mi scambiano per un homeless, mi invitano in casa e mi offrono un pasto caldo; appena scoprono che invece quello lì è il mio hobby, mi caricano in macchina e mi abbandonano alla prima piazzola ecologica.

      Elimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.