Pagine

sabato 8 ottobre 2011

IL PREMIO NOBEL PER LA PACE

(POST CHE NON HO POTUTO PUBBLICARE PERCHE' AVEVO INTERNET ROTTO)

Il mio personale Nobel per la pace va a quella persona di cui non conosco il nome. Quella persona che ancora per un anno ha sopportato la musica a tutto volume del proprio vicino, che nonostante le proteste portate avanti civilmente, spesso si protrae fino a tarda sera. Quella persona che deve subire quell’arrogante e rumoroso vociare da avvinazzato ad ogni ora del giorno e della notte. Quella persona che più volte ha chiesto aiuto a vigili, polizia, carabinieri, i quali, come del resto tutti gli altri inquilini del palazzo in cui vive, si sono arresi e ormai gli rispondono che non possono farci niente. A lui, che deve sopportare i mozziconi di sigaretta che si ritrova quotidianamente infilati, sempre dallo stesso vicino, nella cassetta della posta, e l’auto di quel maledetto che si ritrova sempre parcheggiata davanti all’uscita del garage, che quando ne sollecita, sempre civilmente, la rimozione ottiene solo talvolta che il vicino coprendolo di insulti scenda a spostarla, mentre il più delle volte quell’idiota manco si muove dal letto, ignorandolo mentre gli suona incessantemente il campanello alle 7 del mattino. Il mio premio va a lui, che si è ridotto a parcheggiare la macchina in strada pur di non doversela trovare bloccata e dover ricorrere suo malgrado ai mezzi pubblici. A lui che negli insopportabili pomeriggi di caldo estivo afoso, pur con un sovrumano sforzo, è riuscito a non perdere il lume della ragione davanti all’ennesimo dispetto del vicino. A lui che ha desistito dai suoi propositi omicidi. A lui che pur conoscendo quell’inferno in terra ha resistito alla tentazione di mettere a fuoco il palazzo. A lui che ha tenuto a freno quel lato oscuro di sé che avrebbe potuto fargli commettere l’irrimediabile. A lui va la mia STIMA e il mio NOBEL PER LA PACE.

Nessun commento:

Posta un commento

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.