Pagine

martedì 14 dicembre 2010

NIENTE CHE PASSAVA

Ed io chi sono stato? Lo spauracchio sulla strada sbagliata che ti ha costretta a virare sulla retta via? O lo zerbino su cui ti sei pulita i piedi prima di entrare in una nuova e confortevole casa? Il sostegno cui ti sei poggiata per non cadere o l'abisso in cui non avresti voluto precipitare? Mi piacerebbe proprio entrare in quella tua testolina e capirlo una volta per tutte. Chi sono stato? O forse non sono stato, perché potrei anche non essere stato. Io immaginavo di essere qualcosa, e invece nulla, ero solo niente che passava.

1 commento:

  1. in una situazione del genere non credo che convenga neanche chiederselo

    RispondiElimina

Allora: 'sto blog ogni tanto si mangia i commenti. Sì, è colpa delle lobby dei potenti che stanno osteggiando la mia crescente popolarità. Siccome sono un cagasotto non mi schiero contro i poteri forti, perciò vi chiedo: PER FAVORE PRIMA DI PUBBLICARE I VOSTRI COMMENTI COPIATELI, COSI' NON VANNO PERSI.
A VOLTE SPARISCONO SENZA UN PERCHE'.
GRAZIE.

In più ho deciso di impostare la moderazione dei commenti.